Attualità

Gli Amici del Cinema di Borghetto Santo Spirito preparano “Anni Settanta”

Uno dei pannelli della mostra in preparazione

BORGHETTO SANTO SPIRITO- Mentre iniziano a riaprire nelle grandi città alcuni cinema, in Riviera anche gli appassionati sperano al più presto di tornare nelle sale. Intanto a Borghetto Santo Spirito, non sapendo ancora se sarà possibile riaprire l’ Arena Vittoria, gli appassionati della settima Arte, radunatisi nel Gruppo Amici del Cinema di Borghetto, si sono dati da fare per organizzare un’altra interessante mostra (dedicata questa volta agli anni Settanta) ed una serie di video per fare conoscere le molteplici iniziative che, negli ultimi anni, sono state messe in atto nella cittadina rivierasca per divulgare la passione e l’amore per il cinema. “A causa del Coronavirus – ci spiega Helga Musso- non sappiamo se potremo riaprire l’ Arena. Lo scorso anno l’amministrazione comunale ci ha fatto cambiare idea venendoci incontro ed abbiamo organizzato una stagione estiva, una mostra ed ospitato l’ importante appuntamento dedicato a Stefano Pittaluga. Ma quest’anno la situazione sembra ancor più drammatica”. Con queste parole la Musso ci ha spiegato come sta vivendo la chiusura per la pandemia e tutte le perplessità relative alla riapertura della storica struttura culturale. Nel frattempo però la passione per l’arte cinematografica non è mai venuta meno e la sua famiglia, con l’ aiuto di un gruppo di appassionati cinefili ha realizzato una serie di video per far conoscere le attività svolte in passato e sta organizzando una mostra dedicata al grande cinema degli anni Settanta. La famiglia Musso gestisce il Cinema Arena Vittoria da 67 anni. La struttura, che è dotata di 600 posti (450 al coperto), è immersa in un’oasi di verde, un piccolo e suggestivo parco botanico, che presenta decine di specie di fiori e piante esotiche che il signor Umberto e la signora Renata, storici gestori, hanno sempre accudito con amore. “Ad ogni estate abbiamo sempre accolto turisti e residenti – aggiunge la Musso- e se potremo lo faremo anche questa estate nel rispetto della massima sicurezza, secondo le disposizioni anti Covid. Già la scorsa estate avevamo adeguato appositamente la sala al numero di posti prestabiliti in base al distanziamento previsto e l’ uso della mascherina era obbligatorio all’entrata e all’uscita”.
Inoltre fra le iniziative che anche questa estate si vorrebbero realizzare ci sono il tradizionale appuntamento dedicato al cinema in memoria di Stefano Pittaluga, gli incontri con gli autori, la mostra dedicata al cinema e la presentazione ufficiale dei bellissimi video realizzati per diffondere la conoscenza del patrimonio considerevole contenuto nella collezione di manifesti e locandine della famiglia Musso. Malgrado le restrizioni dovute alla Pandemia si spera insomma di poter realizzare per lo meno parte del programma previsto: per Borghetto del resto l’ interessante e riuscita kermesse dedicata al cinema ed al grande imprenditore cinematografico italiano Pittaluga rappresenta il fiore all’ occhiello della programmazione culturale cittadina.
CLAUDIO ALMANZI

CLAUDIO ALMANZI
the authorCLAUDIO ALMANZI
Giornalista dal 1980 ha lavorato con Il Tempo di Roma, l' Ora di Palermo, Il Mattino di Napoli Il Secolo XIX di Genova (per 25 anni nelle Redazioni di Albenga e Savona) L' Avvenire (per oltre 20 anni per la Pagina Ponente Sette) Il Corriere Mercantile e con decine di testate cartacee ed on line. Ha diretto svariate testate giornali e bollettini professionali. Vive ad Albenga.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: