Attualità

Mura: “Savona dev’essere orgogliosa di ospitare un evento di caratura mondiale”

“Sarà un cast d’eccezione, possiamo definirlo anche stellare, quello che abbiamo preparato per il 10° Meeting Internazionale Città di Savona- Memorial Giulio Ottolia – esordisce in maniera molto entusiasta il direttore organizzativo dell’evento, Marco Mura – parteciperanno atleti di livello internazionale tra cui 72 che hanno vestito la maglia azzurra e circa 35 stranieri di livello mondiale.
Ad esempio ci saranno sia Marcell Jacobs che Filippo Tortu, la sfida dei due sprinter azzurri sui 100 metri sarà molto affascinante, inoltre ci sarà nuovamente Leonardo Fabbri uno dei più attesi nella gara del lancio del peso il prossimo 13 maggio. Lo scorso anno, sempre al Meeting Ottolia, il fiorentino ha superato il primato dello stadio strappandolo proprio all’allenatore Paolo Del Soglio. Per citare un’altra grandissima atleta posso dire che avremo anche Larissa Iapichino, e proprio da Savona partirà la sua stagione outdoor. Per la lunghista azzurra il Meeting segnerà il suo debutto stagionale, per lei è importante tornare qui in quanto lo scorso anno, con la misura di 6.80 ha segnato il record italiano del salto in lungo.
Come ho già detto, ma ci tengo a sottolinearlo nuovamente, arriveranno al Meeting Savona importanti atleti internazionali e di livello mondiale che hanno vinto medaglie Olimpiche; ad esempio faranno parte degli atleti sia la superstar ivoriana e vince campionessa del mondo nei 100 metri Marie-Josée Ta Lou che Ivet Lalova la quale cercherà di riconfermarsi, dopo la vittoria dello scorso anno, sui 200 metri.
Insomma tanti professionisti che sono sicuro daranno vita a bellissime e avvincenti gare presso il Complesso Polisportivo Giulio Ottolia.
A mio malgrado l’evento si terrà a porte chiuse da Dpcm ma sarà trasmesso su Rai Sport dalle 17.30 alle 19.30”.

“A prescindere dai risultati tecnici che dipenderanno dagli atleti posso dire che sia tutti noi che lo staff del Cus di Genova siamo orgogliosi e fieri di ciò che siamo riusciti ad organizzare nonostante avessimo a disposizione un budget ridotto. Tante sono state le difficoltà considerando anche il periodo ma siamo riusciti a portare a Savona un cast davvero unico per celebrare al meglio questa edizione. Inoltre- prosegue Marco- ci tengo a ringraziare il Comune di Savona per il continuo sostegno e la Regione Liguria ma voglio affermare che ciò è stato reso possibile grazie al prezioso contributo della Fondazione Agostino De Mari e degli “Main Sponsor”.
Il 13 maggio sarà una grande festa per tutti ma anche per la città di Savona, deve essere orgogliosa di ospitare un evento di caratura internazionale; mi auguro che il Meeting possa essere una ripartenza per lo sport che ha vissuto un anno buio e difficile.
In ultimo vorrei dire che l’evento aprirà la stagione, per quanto riguarda l’atletica, all’aperto italiana ed europea, dobbiamo essere tutti orgogliosi anche di questo fatto che non è da poco considerando il momento che stiamo vivendo”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: