AttualitàCultura e Musica

Alassio, presentata la terza edizione del Festival della Cultura di Alassio e la 27 edizione del premio “Un Autore per l’Europa”

E’stata presentata, in diretta streaming, la Terza Edizione del Festival della Cultura di Alassio e della XXVIIesima Edizione del Premio “Un autore per l’Europa”.

“Ringrazio tutti i partner intervenuti”, dichiara il sindaco Marco Melgrati, “e sono contento di vedere che siamo riusciti a realizzare molti eventi collaterali”.

Stessa soddisfazione da parte dell’assessore Fabio Macheda :”E’stato possibile realizzare una de.co. comunale grazie ad una legge della regione ed abbiamo realizzato alcune eco-box con all’interno 11 prodotti che sono nostre specialità, tra cui i famosi Baci di Alassio”.

“Questo è il secondo anno che collaboriamo e tutto ciò è importante sia per la cultura che per il turismo”, afferma Enzo Ghigo, presidente del Museo Nazionale del Cinema di Torino, “e siamo portati a fare un’importante riflessione culturale aumentando le presenze turistiche”.

“La collaborazione ci piace ed il nostro è un circolo senza confini”, sottolinea Elena Loewenthal, direttrice della Fondazione Circolo dei lettori, “ed insieme ai vari appuntamenti è giunta felicemente questa occasione di collaborazione con Alassio e il suo storico premio “Un autore per l’Europa”. Questa porta ci aiuta a superare le barriere fisiche e geografiche; da sempre Piemonte e Liguria sono naturalmente collegate e da sempre il Mar Ligure è il Mare Nostrum dei piemontesi. Speriamo quindi che questo sia solo l’inizio di una proficua e sempre più continuativa collaborazione culturale per il bene della cultura e delle forze che la sostengono”.

“Sono contenta di dare il via alla terza edizione del Festival”, evidenzia la consigliera alla cultura Paola Cassarino, “e la speranza di riprendere le nostre vite è il motore dei nostri incontri. Gli scrittori finalisti di “Un Autore per l’Europa” sono : Lisa Ginzburg, Paolo Di Stefano, Silvia Avallone, Romana Petri, Nicola Lagioia, Francesca Serafini, Paolo Milone, Ilaria Tuti, Serena Dandini, Antonio Manzini e Daria Bignardi ed il 4 settembre i cinque finalisti presenteranno la loro opera; la collaborazione con Neri Marcorè è una scommessa vincente per questa stagione e ringrazio gli autori, gli editori e gli sponsor”.

“Le informazioni culturali erano, in passato, legate all’arte e alla letteratura ma ora non è più così”, ricorda Giulio Anselmi, presidente nazionale ANSA, “e sono anche cambiati i mezzi di comunicazione; in passato era la carta a farla da padrona ma ora hanno preso il sopravvento radio, televisioni e siti web. La carta stampata ha maggiore autorevolezza dei siti web che creano spesso fake news ma voglio ricordare che Alberto Angela sarà premiato con un importante riconoscimento per la sua attività culturale; proprio lui ci ha detto che noi facciamo informazione culturale e le persone ci seguivano anche se trattavamo temi difficili”.

“Il 28 agosto si terrà in Piazza Partigiani un importante concerto intitolato “Memo Kid’s live show” che vedrà la presenza di Andrea Braido”, asserisce Stefano Mannelli, direttore artistico Dalla parte della musica, “ma voglio ricordare l’evento del 2 agosto con la presenza di Morgan Icardi, il più giovane direttore d’orchestra europeo”.

“Ringrazio per l’invito dicendo che per me è un onore condurre la serata conclusiva di settembre”, sottolinea Laura Formenti, “e sono contenta di vedere molte donne in gara ricordando che nel 2020 ha vinto Melania Mazzucco. La condizione femminile è un tema molto importante per me ma non è l’unico e nonostante l’anno difficile ho avuto molta visibilità; la vera speranza è quella di poter tornare a fare gli spettacoli dal vivo”.

“Sono contento di ripetere l’esperienza del 2020 e in Piazza Partigiani il 24 luglio ripercorreremo la vita e la carriera di Neri Marcorè”, dichiara Stefano Frencia di Celle, direttore del Torino Film Festival, “che ha un importante rapporto con il Museo del Cinema di Torino di cui è un visitatore abituale”.

“Non sono mai stata ad Alassio e sono contenta di partecipare a questa rassegna perchè credo che la cultura apre la mente, tocca le emozioni, fa vincere l’ignoranza ed i preguidizi”, racconta Vladimir Luxuria, direttrice di Lovers Film Festival, “e lo spettacolo dal vivo fa vivere emozioni. Alassio è una città accogliente e durante l’evento del 21 agosto verranno riproposti spezzoni di film legati ai temi LGBT famosi e sconosciuti; nella serata verrà inoltre spiegato come il cinema fa integrazione in questo settore”.

“Ho l’onore di partecipare con un’esposizione dedicata ai primi del ‘900 ad Alassio con una mostra in cui saranno presenti manifesti, documenti e costumi”, afferma la critica d’arte Francesca Bogliolo, “e l’obiettivo che vogliamo raggiungere è quello di far immergere il visitatore in un’atmosfera che ricorda l’Alassio di un tempo, una sorta di ponte tra passato e presente. La mostra sarà aperta al pubblico nel rispetto delle norme anti Covid”.

“Ringrazio per l’invito dicendo che ho iniziato il mio lavoro studiando i documenti per raccontare la storia del Casinò Municipale di Alassio”, evidenzia il ricercatore Matteo Paoletti, “che è stato aperto nel 1912 fino agli anni ’30. La presentazione del mio libro su questo tema è un’importante occasione per raccontare l’Alassio di un tempo ed il suo sviluppo turistico”.

“Rivolgo un sincero grazie all’amministrazione di Alassio ricordando che venerdì 3 settembre si terrà il revival della mitica sfida letteraria “Per un Pugno di Libri” con in gara i ragazzi delle scuole superiori di Alassio”, riprende Neri Marcorè, “e sarò molto orgoglioso di riproporre ad Alassio questa trasmissione. Sono molto soddisfatto di aver ottenuto la direzione artistica del Festival senza dimenticare la serata del 4 luglio in Piazza Partigiani con il direttore del Torino Film Festival Stefano Francia Di Celle; per me sarà motivo di orgoglio premiare il vincitore di questo concorso e dialogare insieme”.

“Siamo molto legati ad Alassio anche perchè proprio qui si sono manifestati i primi casi di Covid in Liguria”, ricorda il vicepresidente della Croce Rossa regionale Luca Bracco, “e saremo presenti tutta l’estate con i nostri stand per far conoscere la nostra attività; durante la serata del 2 agosto verrà presentato il nostro libro che ha come tema la gentilezza”.

“La sera del 17 luglio, alle 20.30 in Piazza Partigiani, si terrà un flashmob dedicato al Terzo Paradiso ideato dal grande Artista Michelangelo Pistoletto per il coinvolgimento della cittadinanza alassina”, sottolinea Saverio Teruzzi, “e ci sarà una spettacolare fiaccolata di 150 persone che disegnerà il simbolo dell’Infinito in omaggio all’Opera di Michelangelo Pistoletto “Il Terzo Paradiso”.

“Dal 6 luglio al 5 settembre ci sarà, con pulmini cabrio, un tour up on-up off che andrà da Alassio verso Laigueglia proseguendo a Colle Micheri per arrivare a Marina di Andora”, afferma Enrica Dalla Croce per Bus Company, “con audioguide per ciascun partecipante e la possibilità di degustare un bicchiere di vino al tramonto”.

“In Piazza Partigiani ci sarà una postazione dedicata ai social per interagire ascoltando le testimonianze di turisti e residenti”, dichiara lo speaker Cristian Floris, “dando un’importante cassa di risonanza alla manifestazione”.

“Ci è sembrato doveroso partecipare perchè la cultura è un importante motore di crescita”, ricorda Tino Cornaglia per Banca d’Alba, “e vogliamo collaborare visto che il legame tra Liguria e Piemonte nel settore turistico è molto forte”.

“La presentazione del libro “Il tempo della gentilezza-sette autori per sette principi” ha in sè le riflessioni di sette autori affermati che scrivono con il loro stile i principi base dei volontari della Croce Rossa: Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontariato, Unità e Universalità”, evidenzia Marcello De Angelis, “che sono importanti per tutti i volontari. Su queste parole nasce il nostro impegno come soccorritori ed il libro è una buona occasione per riflettere”.

“Sono orgoglioso di sostenere il Festival poichè la cultura deve essere per tutti”, riprende Enrico Galleano di Bus Company, “e riproponiamo con orgoglio il tour che lo scorso anno ha avuto grande successo”.

“Ospitiamo volentieri i protagonisti del festival”, sottolinea la presidente dell’associazione albergatori Stefania Piccardo, “e appoggiamo la proposta del festival perchè siamo convinti che possa promuovere il territorio”.

“Il B&B Casa d’Artista è diverso dagli altri”, ricorda la titolare dell’omonima struttura Eugenia Preve, “e vi sono esposti i quadri di mia nonna avendo in sè un’importante esperienza socio-culturale; siamo contenti di aprire le nostre porte al festival”.

“Siamo contenti di partecipare e curerò le proposte enogastronomiche creando piatti particolari che valorizzano il territorio; con il cibo vogliamo dare continuità con il passato avendo un occhio al futuro”, conclude lo chef Ivano Ricchebuono del Diana Hotel.

 

Per informazioni

Facebook : @Festival della cultura di Alassio

Instagram : @alassiofestivalcultura

Sito web : alassiofestivalcultura.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: