AttualitàCultura e Musica

Trent’anni fa la scomparsa del maestro Romano Scorza

Il Maestro Scorza con la Banda Forzano

 

 

Trent’anni fa il 7 maggio 1991 ci lasciava Il musicista savonese Romano Scorza . Nato a Savona il 13 settembre 1932  fu avvicinato alla musica dal nonno materno, che lo introdusse nella banda cittadina “Antonio Forzano” dove intraprese lo studio della tromba. Conseguito il diploma nell’anno 1956 presso il Conservatorio N. Paganini di Genova, fondò numerose scuole musicali e diresse complessi bandistici a Savona, Albenga, Loano e Finalborgo.

Tra le attività più importanti della sua carriera, Scorza dal 1966 al 1976 ha diretto la banda cittadina “A. Forzano”, dove ricoprì anche l’incarico di vicepresidente, dal 1981 fino al 1986 la Corale Alpina Savonese e nell’anno 1983, fondò la corale femminile “La Ginestra” di Savona.

Insieme al maestro Scarrone, al professor Manzino e al professor Marchelli, del Liceo Musicale “F. Cilea”, oggi Accademia Musicale Ferrato – Cilea di Savona, presso il quale fu anche insegnante di tromba e trombone, Scorza fondò la scuola comunale di Musica “Arturo Toscanini” di Vado Ligure.

Seppe meritare titoli onorifici in campo internazionale come l’Ordre de la Rose et de la Croix de Jerusame, accademico dell’Accademia Tiberina. Morì a Savona il 7 maggio 1991. A suo   nel vico della Mandorla in corrispondenza del civico 12 nel quale nacque e visse fino all’età di 13 anni è posta una targa commemorativa.

Un ricordo nel giorno dell’ anniversario della sua scomparsa da parte del Maestro Giusto Franco, pianista e compositore : “ Con Romano eravamo già amici dagli anni 50′ quando in treno raggiungevamo Genova da Savona , dove frequentavamo il Conservatorio Niccolò Paganini. Oltre l’ amicizia ci univa un denominatore comune, la GRANDE passione per la musica. Ricordo ancora come fosse oggi la serata al Teatro Chiabrera di Savona, il 20 novebre del 2011 si tenne il Memorial del ventesimo anniversario dalla morte del maestro Romano Scorza, intitolato “A trumpet sounds from the sky”, dove fui invitato a partecipare  con il mio “Classic Jazz Trio” dai famigliari del Maestro Scorza. La serata era presentata da Fulvio La Cognata, un altro mio indimenticabile amico scomparso nel 2020, che accompagnai quando a fine serata ha cantato ” My Way” in quanto La Cognata oltre ad essere musicista, batterista,  showman, scrittore, poeta, paroliere, presentatore, attore, era un grande cantante stile Sinatra.”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: