Cultura e Musica

“Cantare e portare la Croce” tornerà a emergenza conclusa

Non si svolgerà nemmeno quest’anno “Cantare e portare la Croce” la manifestazione promossa dal Priorato diocesano delle confraternite con la Diocesi di Savona-Noli e il Coordinamento delle corali, ormai tradizionale appuntamento del mese di maggio. La kermesse, dedicata a Gianni Genta e Giovanni Priano, che dal 2010 porta con grande successo negli oratori del territorio la musica e la preghiera dei cori, resta ovviamente ferma a causa della situazione sanitaria come già era successo la scorsa primavera. “Come prove e concerti, i cori sono fermi ormai da mesi, spesso da oltre un anno, alcuni cantori animano lodevolmente la liturgia ed è molto importante, ma ci auguriamo che si possa tornare presto a una piena attività – commenta Marco Gervino, ideatore e direttore artistico della rassegna – questa manifestazione è sempre stata costruita sulla voglia di condividere assieme fede, musica e arte, sul grande apprezzamento del pubblico e sull’entusiasmo dei partecipanti: quindi ritroveremo queste emozioni ancora più forti. La promessa infatti è una e semplice: appena l’emergenza sarà finita i cori torneranno a cantare negli oratori per tutti i venerdì di maggio”. “Anche se oggi le confraternite hanno ripreso un minimo di attività nel rispetto delle norme, siamo costretti a rinunciare a questo bellissimo evento – afferma il priore diocesano Antonello Piccone – in questo mese di maggio ci affidiamo a Maria in attesa di poterci presto incontrare nuovamente per ‘cantare e portare la croce’ con rinnovato desiderio di stare insieme”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: