AttualitàCultura e Musica

Presentato lo spettacolo “Vax Variété” per rendere omaggio agli infermieri

E’stato illustrato, alla presenza del governatore Giovanni Toti, dell’assessore regionale Ilaria Cavo e dei soggetti coinvolti, lo spettacolo “Vax Varietè” che si terrà presso il Teatro Carlo Felice di Genova l’11 maggio 2021 alle 19.30.
“Ringrazio il teatro dicendo che questa è una bellissima iniziativa per ringraziare chi è in prima linea”, dichiara il presidente Toti, “e questo è un momento importante poichè mette insieme gli infermieri ed i lavoratori dello spettacolo che possono tornare a lavorare. Spero che coloro che verranno possano trascorrere momenti di serenità e se tutti ci vacciniamo torneremo alla normalità il prima possibile; in questo spettacolo sono racchiusi valori importanti come la sanità, la cultura, l’impegno sociale ed il lavoro dei sanitari e degli artisti del teatro. Questo momento di leggerezza ci fa ricordare tante persone ed il loro lavoro, importante per tutti noi”.
Stessa soddisfazione da parte di Giuseppe Merello, in rappresentanza degli imprenditori di “Genova ai suoi infermieri” :”Il gruppo nasce per fornire momenti di svago per i sanitari con un lavoro fatto in sinergia con altre realtà; questo evento ha un messaggio duplice dando solidarietà a due categorie che hanno subito la pandemia come gli infermieri sempre in prima linea ed i lavoratori dello spettacolo che non hanno potuto svolgere la loro attività. Lo spettacolo ha in sè un importante messaggio di solidarietà e speranza di un ritorno alla normalità”.
“Abbiamo accolto con entusiasmo l’invito ad organizzare l’evento perchè ci piace aiutare gli altri”, sottolinea Tito Gherardi di Occupy Albaro, “anche se questo non è il nostro mestiere. La nostra associazione, formata da artigiani ed imprenditori, ha raccolto fondi per dare agli infermieri una serata di spensieratezza; lo spettacolo vedrà la presenza di importanti comici e sarà una cosa divertente anche se, al momento, è riservato agli infermieri. Possono partecipare in presenza fino a 500 persone e, una volta esauriti i posti, si potrà seguire lo spettacolo via web; per prenotazioni consultare il sito : www.genova-ai-suoi-infermieri.it”.
“Conosco molti artisti ed ho costruito lo spettacolo per divertire portando molti nomi noti tra cui Luca e Paolo, Enzo Paci, il mago Gabriele Gentile e tanti altri”, afferma il direttore artistico Fabrizio Lamberti, “e spero di dare agli infermieri due ora di svago e divertimento”.
“Sono contento di essere qui e mi sento di dire che il teatro è un luogo di arte”, evidenzia Claudio Orazi, sovrintendente del Teatro Carlo Felice, “e mi piace molto l’alleanza con diverse realtà del territorio. L’evento è un importante riconoscimento al lavoro degli infermieri che assisteranno all’esecuzione di un importante concerto di Mozart per pianoforte; siamo tutti felici di questo evento e sono convinto che il teatro sia un luogo di cura e affetto per il pubblico”.
“Ringrazio gli organizzatori ricordando che il teatro ed i musei cittadini apriranno in parte dal 12 maggio”, ricorda Barbara Grosso, assessore alle politiche culturali del comune di Genova, “e sono convinta che l’arte e la cultura abbiano un potere curativo. Rivolgo un sincero grazie ai musei che mettono a disposizione le loro collezioni permanenti e le mostre; fare rete porta alla valorizzazione del senso di cura con la connessione tra il momento che abbiamo visitato i musei via streaming ed ora che possiamo tornare in presenza. Per gli infermieri che desiderano visitare i musei occorre la prenotazione”.
“E’molto importante far sentire la nostra vicinanza agli infermieri in trincea”, riprende il vicepresidente dell’ordine delle professioni infermieristiche Antonio Fiorenza, “e per loro ci sarà la possibilità di svolgere gratuitamente per circa 10 giorni, dall’8 al 17 maggio, numerose attività tra cui percorsi ludici, ed esperienze reali come l’arrampicata per un totale di 34 attività. Le attività desiderate si possono prenotare sul sito www.opigenova.it e mi sento di dire che lo spettacolo dell’11 maggio è il frutto di numerose sinergie tra diverse realtà”.
“Il lavoro degli infermieri è indispensabile ed importante e tornare a teatro è molto importante; ci piace essere qui collaborando con le diverse realtà che sono sempre al nostro fianco. La cultura è il vero motore per ripartire e questa è un’importante occasione anche per i lavoratori dello spettacolo che tornano a svolgere il loro lavoro; questa è la prima vera ripartenza ed è un importante segnale per tutti coniugando la nostra vicinanza agli infermieri ed ai lavoratori del teatro”, conclude l’assessore regionale Ilaria Cavo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: