Attualità

Quando sarà tolta l’assurda tassa del trasferimento di proprietà anche il “mercato dell’auto usata” potrà ripartire.

C’è chi non può permettersi l’acquisto di un’auto nuova (ed oggi sono in molti davvero.!) o c’è chi ha bisogno di una seconda auto da usare tutti i giorni per recarsi a lavorare, si reca spesso al mercato dell’usato, un mercato che, ultimamente, ha fatto registrare un momento di stasi, a causa principalmente della testa della tassa di trasferimento di proprietà in cui l’importo è decisamente esoso ed inaccettabile Se per  un’auto usata dell’importo di €2000/3000 euro , occorre pagare quasi 600 euro per il passaggio di proprietà, come prevede la legge, è una vera assurdità che tale registrazione fatta per altro via computer venga a costare all’acquirente una somma così eccessiva, che finisce con il frenare la vendita dell’auto usata. Una tassa che va decisamente tolta di mezzo con la possibilità di pagare da parte del compratore le sole spese di bollo necessarie alla nuova intestazione sul libretto di circolazione. Bisogna finirla di vedere che il nostro governo si è capace d’ istillare e di carpire ingenti somme di denaro dal mondo degli automobilisti, che già pagano di tutto e di più!. Anche la compravendita dell’auto storica sta subendo un contraccolpo, causato appunto dal trasferimento di proprietà. Se vogliamo che il  mercato dell’auto usata continui ad esistere, vediamo di levare o dimezzare almeno una tassa iniqua e castigata .

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: