AttualitàPolitica

Il presidente Toti incontra il Ministro Garavaglia

E’avvenuto, nella giornata di ieri, un incontro tra il Presidente Giovanni Toti, il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia ed i membri della giunta regionale.

“Ringrazio il Ministro Garavaglia per essere venuto in Liguria ricordando che la prossima settimana si terrà una riunione per stabilire le prossime aperture”, dichiara il governatore della regione Liguria, “ma il buon funzionamento della viabilità è un pre-requisito fondamentale per attirare i turisti. Verranno impiegate risorse del Recovery Plan per la riqualificazione ma occorre riaprire per dare fiato alle attività; il dovere dell’amministrazione regionale è quello di far funzionare il turismo che ha in sè molteplici aspetti ma la vera speranza è che sia un’estate positiva anche perchè la voglia di tornare a vivere è tanta”.

Parole simili da parte del Ministro Garavaglia :”Lavoro bene con il Presidente Toti ed abbiamo affrontato molti temi; spero che la stagione turistica sia positiva ed i dati sono buoni. E’molto importante che i turisti stranieri possano tornare in Italia perchè lo scorso anno sono stati persi circa 28 miliardi per questa assenza; a breve verrà cancellato l’obbligo di quarantena per chi proviene dall’Unione Europea, dal Regno Unito, dal Giappone e dagli Stati Uniti. Verranno inoltre effettuate azioni per il sostegno alle imprese coinvolgendo gli investimenti con i fondi del Recovery e del PNRR (Piano Nazionale Ripresa e Resilienza) ma soprattutto la decontribuzione dei dipendenti che permette di far tornare i dipendenti a lavorare senza pagare i contributi dopo la cassa integrazione; una delle cose più importanti è il ridimensionamento del coprifuoco che spero possa essere abolito il più presto possibile. La digitalizzazione è fondamentale per migliorare l’offerta turistica ed i piccoli borghi vanno valorizzati”.

“Sono contento del fatto che verrà affrontata una possibile eliminazione del coprifuoco e la sua eliminazione porta con sè la presenza dei turisti stranieri; è quindi fondamentale che venga stabilita una data certa. Il problema delle infrastrutture rimane anche se nel fine settimana vengono tolti i cantieri ed il traffico è scorrevole; bisogna pensare al futuro e aumentare la capienza del treni”, conclude l’assessore regionale al turismo Gianni Berrino.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: