Cultura e Musica

Nuovo look per il Giardino del Principe di Loano: in autunno gli interventi di riqualificazione

Il Comune di Loano ha affidato allo Studio Burlando Architettura di Genova l’incarico di redigere il
progetto di riqualificazione e manutenzione del Giardino del Principe.
“L’appalto per la gestione della nostra arena estiva – spiega il sindaco di Loano Luigi Pignocca – scadeva
nel 2019. Lo scorso anno avremmo dovuto indire una nuova gara per l’individuazione di un nuovo
gestore, ma l’emergenza sanitaria ci ha costretti prima ad interrompere l’iter burocratico relativo al bando
e quindi ad annullare ogni tipo di grande evento sia per l’estate 2020 che per l’estate 2021. Vista questa
situazione, di concerto con gli assessorati competenti e gli uffici abbiamo deciso di avviare una serie di
interventi per la riqualificazione complessiva dell’intera struttura”.
“L’obiettivo degli interventi – aggiunge il vice sindaco ed assessore a lavori pubblici, turismo e cultura
Remo Zaccaria – è quello di ammodernare l’arena estiva e migliorarne la fruizione da parte del pubblico e
degli artisti. Il Giardino del Principe è la più grande arena all’aperto del savonese, un contenitore culturale
in grado di ospitare eventi di ogni genere. Sul suo palco, nel corso degli anni, si sono esibiti artisti di fama
nazionale ed internazionale. E’ perciò necessario dedicarle cure speciali”.
Il progetto di riqualificazione dell’arena estiva prevede, tra gli altri, interventi per il miglioramento
dell’insonorizzazione acustica; la verifica e la messa in sicurezza delle strutture antincendio, delle vie di
fuga e degli apparati per la sicurezza di operatori e pubblico; il rifacimento dell’impiantistica (luci, audio,
impianti elettrici e palco). Le varie parti della struttura, inoltre, saranno completamente rimodulate al fine
di incrementarne la funzionalità. Tutti gli interventi verranno concordati con la Soprintendenza
Archeologia, Belle Arti e Paesaggio e con Arpal.
La prima fase di studio acustico partirà attorno alla metà di giugno. Il primo lotto di interventi prenderà il
via il prossimo autunno e dovrebbe concludersi entro la primavera 2022. La spesa complessiva per la
prima tranches di lavori è di 130.000 euro circa.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: