Attualità

Inaugurata a Varazze la “Trincea” della Seconda Guerra Mondiale riportata alla luce dagli Alpini

Il Gruppo Alpini di Varazze ha ufficialmente consegnato all’Amministrazione comunale la “Trincea” della Seconda Guerra Mondiale: “riportata alla luce alla Crocetta di Cantalupo, dopo 1400 ore di lavoro per far conoscere, soprattutto alle nuove generazioni, un pezzo di storia da non dimenticare.”

Un “pezzo di storia: la linea difensiva costruita in posizione strategica sulle alture della città“, che gli Alpini, non a caso da tutti tanto “amati“, e non solo in Italia, guidati dal loro Capo Gruppo Emilio Patrone, che ricopre anche il prestigioso incarico di Presidente Provinciale, hanno tenacemente voluto portare alla luce, affinché con il suo camminamento e il fortino dove era posizionata la mitragliatrice, ora ben visibile, rappresenti per tutti un forte monito affinchè, pace e comprensione tra le comunità e i popoli siano l’aspirazione di ogni essere umano: … ONU – Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo: «Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà e alla sicurezza della sua persona

All’inaugurazione di questo importante monumento storico, dopo la messa officiata da Padre Candido Cappellano del Gruppo Alpino e la partecipazione di una significativa rappresentanza della comunità varazzina, il Vicesindaco Luigi Pierfederici accompagnato dagli Assessori e Consiglieri Comunali, dal Consigliere Regionale, già Sindaco della Città Alessandro Bozzano, dal Tenente Colonnello degli Alpini Fulvio Marengo, ha scoperto una targa ricordo e fatto sventolare il Tricolore sulla panoramica frazione.

E memori che: “Per gli alpini non esiste l’impossibile” e … “se sei stato un Alpino lo sarai per sempre!”, giunga a tutti loro il nostro sentito, grande e affettuoso ringraziamento.

TARGA RICORDO

CITTA’ DI VARAZZE

«Su questo colle caro ai varazzini, nel 1943 l’Organizzazione Tedesca Todt costruì, avvalendosi del lavoro dei ragazzi del luogo, i camminamenti che sarebbero serviti quale seconda linea di difesa, per fare fronte ad un eventuale sbarco nemico.

A distanza di 76 anni dalla fine della guerra, gli Alpini del Gruppo di Varazze hanno voluto riportare alla luce un breve tratto di questa trincea in ricordo di quanti vissero quei tragici momenti, con l’unico grande obbiettivo “ricordare” affinché le nuove e future generazioni sappiano che senza conoscere il passato non potrà mai esserci un futuro.»

PER NON DIMENTICARE

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: