Attualità

Presentato il nuovo film Disney “Luca”

Si è tenuta, alla presenza degli assessori regionali Berrino e Cavo, dei vertici di Disney Pixar, degli attori che hanno dato la voce ai personaggi e del regista Enrico Casarosa, la presentazione del nuovo film Disney “Luca” ambientato nell’immaginario borgo di Borgorosso, ispirato alle Cinque Terre.

“Porto i saluti del presidente Toti dicendo che questo è un momento importante per la Liguria”, dichiara l’assessore regionale Ilaria Cavo, “poichè la nostra terra avrà una forte promozione turistica. La cultura è un ottimo modo per far conoscere la nostra regione anche altrove e ognuno scoprirà qualcosa come i colori, le immagini ed i personaggi liguri; l’anteprima del film ha uno scopo benefico e ciò mi piace molto. Il regista è di origine ligure, ha avuto una nomination all’Oscar e le bellezze della nostra terra gli sono rimaste nel cuore; l’idea di realizzare una sala cinema in ospedale ci piace molto ed ha in sè lo spirito ligure con i valori di solidarietà e curiosità”.

Stessa soddisfazione da parte di Donatella Bianchi, presidente del Parco nazionale delle Cinque Terre :”Nel film emerge l’equilibrio tra uomo e natura e vengono raccontati valori importanti; questa è una bella opportunità in un momento difficile come questo. In questo lavoro vengono mostrati luoghi incredibili e sono convinta che sia un kolossal per la fantasia dei bambini”.

“Ringrazio la Disney per aver pensato alla Liguria”, afferma l’assessore ai trasporti Gianni Berrino, “e spero che il film possa promuovere la nostra terra in questa stagione estiva. Il treno Rock con le immagini del film che viaggerà nelle Cinque Terre mi piace molto e sarà un’attrazione per adulti e bambini; ogni veicolo di promozione turistica è gradito e Luca rappresenta il divertimento delle Cinque Terre”.

“Questo è un giorno emozionante poichè le Cinque Terre sono legate ai treni”, sottolinea Luigi Corradi, amministratore delegato di Trenitalia, “e questo treno, che valorizza il film, è speciale. Sono sinceramente convinto che l’estate sarà più bella grazie a Luca”.

“Sono molto emozionata perchè le anteprime del film hanno uno scopo benefico”, evidenzia Fulvia Sastri, presidente di Medicinema, “il cui ricavato sarà destinato alla realizzazione di sale cinematografiche negli ospedali per fare cineterapia; questo progetto è una medicina complementare che misura i benefici ed ha in sè sostegno psicologico. La Liguria è molto importante per questo film ed il nostro principale scopo è di diffondere sempre di più la cineterapia”.

“Il film è dedicato alle mie origini”, ricorda il regista Enrico Casarosa, “e tutta la Liguria è bella ma le Cinque Terre sono rimaste come sospese nel tempo. Non ho inserito nel film la focaccia nel cappuccino ma sono riuscito ad inserire i fagiolini e le patate nel pesto”.

“Sono molto felice di essere qui”, riferisce l’attrice americana Andrea Warren che ha dato la propria voce nella versione americana del film, “e questi luoghi sono meravigliosi. Il lavoro è frutto dei ricordi del regista e ciò mi piace molto; il progetto è durato cinque anni e la tecnologia ci ha permesso di lavorare a distanza con flessibilità e creatività. Questa è stata una vera sfida e sono grata per l’opportunità”.

“Io presto la mia voce al bullo del paese e spesso vengo chiamato per dare la mia voce a personaggi del genere”, riprende Saverio Raimondo, “ma ciò mi piace perchè io non sono assolutamente così. Spero che il film possa essere piacevole e sono convinto che essere cattivi sia ridicolo; le musiche di Bennato presenti in Luca mi piacciono molto e la partnership tra produttori e regista è stata molto proficua. Ho incontrato tante persone interessanti grazie a questo lavoro ma quello con me stesso è stato l’incontro più importante”.

“Sono molto contenta di questo lavoro”, afferma Marina Massironi, “e tutte le persone che hanno lavorato con me mi hanno trasmesso qualcosa. Fare doppiaggio in inglese mi ha aperto la mente ma la cosa più bella è stata l’ambientazione di questo film”.

“Mi sono divertita a prestare la mia voce e rivolgo i miei complimenti ai bambini che hanno fatto questo lavoro”, sottolinea la famosa Orietta Berti, “ed il regista mi ha fatto commuovere. Sono convinta che bisogna ascoltare chi ha più esperienza in un certo settore e stare zitti quando è necessario; ogni decisione che prendo è anticipata da un consulto con i miei familiari ed amici più cari”.

“Luca è curioso e questa è la risposta al mondo che stiamo vivendo; occorre accettarsi per come si è ma gli amici aiutano molto. Il protagonista è perfetto per alimentare la curiosità e sono convinto che sia bello inventare”, conclude il regista Casarosa.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: