AttualitàCuriosando qua e làDai Nostri Lettori ...Dal Pensiero alla Penna

DA COSA NASCONO LE MIE RIFLESSIONI

Una riflessione di Vincenzo Punzo, a sua volta ritratto dall'illustratore Igor Belansky

Il noto opinionista Vincenzo Punzo, in un ritratto a china dell'illustratore Igor Belansky

Riceviamo da Vincenzo Punzo l’articolo di sotto e dall’illustratore Igor Belansky un suo ritratto a china.

Pubblichiamo entrambi.

———————————————————–

DA COSA NASCONO LE MIE RIFLESSIONI

 

Pur non essendo un esperto, scrivere è la mia passione, per ogni mio articolo o contributo c’è dietro un lavoro certosino fatto con spirito di saggezza, acquisita dall’esperienza della vita, intrisa però di curiosità. A volte mi basta aprire la finestra di casa per vedere oltre l’occhio umano le tante cose belle e meno belle della vita e spesso mi chiedo quanti occhi ed orecchi debba avere un uomo per avere quel minimo di percezione e capire realmente dove si trova, infatti proprio per le moltissime cose che ci circondano spesso si confondono fantasia e realtà.

Le mie riflessioni appunto nascono da un insieme di osservazioni ed interrogativi, partendo da ciò che richiede più attenzione come l’ascolto, le emozioni, il silenzio, e giorno dopo giorno tutta questa grazia va ad occupare un posto importante nel mio cuore e nella mia mente e ogni volta che prendo carta e penna attingo dal mio archivio interiore gli argomenti che in qualche modo hanno lasciato un segno.

Il noto opinionista Vincenzo Punzo, in un ritratto a china dell’illustratore Igor Belansky

Una volta centrato l’articolo è come dare vita ad una nuova creatura, sta poi a noi il compito di rendere vivi i testi, siano essi lunghi o brevi, grazie ad una lettura intrisa di sensibilità; per esempio pensiamo che a volte basta ascoltare una canzone o un motivo musicale per pochi minuti per ritrovarci su un altro pianeta, ma il nostro pianeta terra ci invita a parlare, sentire, vedere quegli argomenti che ci stanno più a cuore, poi per alcuni di questi la soluzione arriverà, come è successo grazie alle grandi e piccole battaglie fatte per la conquista dei valori umani, sociali, politici, religiosi. Per quanto ci si possa sforzare purtroppo spesso l’abitudine, l’indifferenza, gli interessi di parte sono il nemico dell’amore e la causa dei nostri problemi.

Quest’anno, in tutta Italia dal 26 settembre al 3 ottobre, si terrà la settimana della parola. Questo anche per farci capire quanto sia importante parlare e dire le cose giuste, se si fosse parlato di più e nel modo corretto forse, si sarebbero evitate tragedie che hanno causato la perdita di vite umane e distruzione, come quella  del ponte Morandi e per ultimo, voglio sperare sia l’ultima, quella del Mottarone in Lombardia, tutto ciò per seguire una nefasta economia di parte, e dico questo nonostante sia d’accordo sul fatto che l’economia, quella giusta però, sia importante e debba essere un mezzo e non un fine.

La costituzione del cristiano non è solo nei dieci comandamenti, ma nella relazione con se stesso e  con gli altri.

Vincenzo Punzo

Savona, 18 giugno 2021

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: