Attualità

Alassio: rifiuti, dal 30 giugno via anche al porta a porta sopra la ferrovia

“Ogni contenitore ha una capienza di cinquemila litri, cinque volte quella di un normale cassonetto. Le isole sono attualmente aperte e le utenze non domestiche (ristoranti alberghi e bar) usufruiscono di un sistema di raccolta dedicato, senza quindi andare a conferire presso le nuove isole ecologiche. Sat per ora compie 4/5 passaggi al giorno secondo necessità, e due dopo gli orari di conferimento per svuotare i contenitori. Il rodaggio, da entrambe le parti, azienda incaricata e utenza, è fisiologico – Fabio Macheda, Assessore all’Ambiente del Comune di Alassio entra nl merito del nuovo progetto di raccolta differenziata a due settimane dall’esordio – Cambiare abitudini consolidate non è mai facile, ma ribadisco come il progetto, una volta completato, non solo sia migliorativo per l’utenza, ma apra la strada alla tariffa puntuale di prossima attivazione”.
“Differenziare – aggiunge – non è un favore che il cittadino fa a questa o quella Amministrazione: oltre ad essere un obbligo di legge – pena, in caso contrario, pesanti sanzioni dell’Unione Europea – è soprattutto un favore che il Cittadino fa a se stesso per vivere in una Città decorosa e per andare a risparmiare, pagando per quanto effettivamente si produce in termini di rifiuti”
Dopo l’avvio della campagna molti sono andati a ritirare chiavi elettroniche e dotazioni, ma ancora troppi stanno disertando questo passaggio obbligato: poco meno del 50% della popolazione.
“Dopo il termine per la distribuzione in Piazza Stalla (30 giugno n.d.a.)  – commenta Macheda – inizieremo gradualmente a chiudere le isole e attiveremo il porta a porta sopra la ferrovia e potrà conferire solo chi avrà le chiavi o l’app attiva o le dotazioni consegnate. Ci aspettiamo di trovare collaborazione nella Cittadinanza e negli ospiti Turisti, incentiveremo i passaggi, ma contestualmente sono stati attivati sistemi di videosorveglianza e servizi di vigilanza ad hoc per individuare e sanzionare i recidivi. Tuttavia mi preme sottolineare che conferire bene i propri rifiuti contribuisce a rendere la Città più pulita. È un favore che facciamo  a noi stessi e all’ambiente che viviamo”.
Si ricorda che per qualsiasi eventuale dubbio o richiesta sono attivi i servizi: #dilloasat (https://www.satservizi.org/dillo-a-sat/) e il numero verde Sat: 800.966.156

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: