Attualità

Dal settembre 2020 le palestre scolastiche chiuse al loro utilizzo alle società sportive.

Al parere favorevole del comune di Savona hanno detto No i presidi

È un problema che sta diventando devastante per le società sportive savonesi che da anni facevano uso delle palestre scolastiche dopo l’utilizzo per le lezioni curriculari delle classi. Da settembre 2020 che il club dilettantistici vedono preclusa la possibilità di entrare nelle palestre cittadine nonostante il parere favorevole del comune di Savona e del competente assessorato dello sport. Lo stesso ufficio sport del comune aveva predisposto a seguito delle domande prevenute, un calendario ed un orario di utilizzo che è andato letteralmente  all’aria a seguito della sua assurda ed incredibile presa di posizione dei dirigenti scolastici che sono rimasti sordi ad ogni esigenza sportiva per tutelarsi contro il covid-19 e per ragioni di sicurezza. Comune di Savona e società sportive messe al muro da una decisione che si potrebbe definire antisportiva e deleteria per chi pratica lo sport e che si è trovato nella assoluta incapacità di poter lavorare nelle scuole, quindi di poter reclutare i giovani da poter avviare alle più diverse discipline sportive. Negli orari liberi da impegni scolastici le palestre andrebbero gestite dal comune ,così da permettere alle società di lavorare. Se i dirigenti scolastici si tutelano dietro al problema della sicurezza farebbero molto meglio, proprio per la predetta sicurezza, a chiudere ermeticamente le entrate delle loro scuole ed ad essere certi che nessun malintenzionato entri dentro per commettere ogni sorta di misfatto. Anche per tutto il 2021 la situazione non cambierà e le società temono che tale situazione continui anche nel nuovo anno accademico 2021/2022. Ricordando anche che la ripresa delle attività sportive inizierà già dal dopo Ferragosto siamo in molti a chiederci se è giusto e serio che i dirigenti scolastici debbano e possono fare il bello e il cattivo tempo e se si sa è giusto che il comune possa accettare simili limitazioni. Le palestre continueranno ad essere chiuse i club sportive ove potranno reclutare nuovi giovani?  Occorre velocemente che il CONI si faccia interprete , presso il miur nazionale per affrontare e risolvere questo dinamica che non può più attendere. Se vogliamo continuare a fare lo sport,  le palestre devono essere aperte subito , rispettando sempre  tutti gli accorgimenti legati possibili in materia di covid-19. I dirigenti sportivi ed allenatori sono stufi di essere presa in giro e attendono interventi immediati.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: