Attualità

Presentato il progetto “Discover Balestrino”

E’stato illustrato, alla presenza degli assessori Gianni Berrino ed Ilaria Cavo, del sindaco Gabriella Ismarro e del team ideatore, il progetto “Discover Balestrino” per la valorizzazione del piccolo borgo dell’entroterra savonese.

“Ringrazio il sindaco Ismarro dicendo che Balestrino è bello ed occorre uno slogan in lingua inglese”, dichiara l’assessore regionale al turismo Gianni Berrino, “e l’entroterra è la vera forza ligure. Questo progetto valorizza cosa c’è a Balestrino ed in tutto l’entroterra; il territorio può essere sfruttato per il turismo ed il comune sta facendo un importante sforzo per promuoversi”.

Stessa soddisfazione da parte di Ilaria Cavo, assessore regionale alla cultura :”Ringrazio la rete che si è attivata per questo progetto a medio-lungo termine e mi piace valorizzare un borgo in questo modo; Balestrino è un luogo magico con una potenzialità enorme che ho potuto vedere personalmente durante la mia presenza al festival. Bisogna riproporre l’identità del territorio e la valorizzazione dei borghi è prevista dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza); spero che questo possa essere un modello di valorizzazione da esportare. Il progetto è stato possibile grazie ad un bando della Compagnia di San Paolo, da sempre sinonimo di qualità; tutto questo è importante per la cultura poichè viene messo in campo il valore storico e culturale del borgo attualizzando le conoscenze ed il sapere coinvolgendo le persone del territorio. Il lavoro prevede la comunicazione con i social con un radicamento verso la tradizione sintetizzando la valorizzazione dell’entroterra con una proiezione in avanti per valorizzare il turismo e creare attrattività usando la cultura; questo progetto anticipa il PNRR perchè è stato elaborato anni fa e bisogno esportarlo in altre realtà”.

“Il progetto è dedicato ai giovani affinchè restino qui”, afferma il primo cittadino di Balestrino, “e nel 2015 abbiamo partecipato al bando ricevendo i soldi nel 2016 ed il comune lo ha cofinanziato per 20.000 euro. Noi abbiamo un’importante eredità culturale e la nostra comunità trasmette le tradizioni tanto che molte persone partono da Balestrino per divertirsi con la bicicletta o praticando sport; la nostra regione ha in sè un enorme valore e questo lavoro è stato possibile grazie alla nostra comunità allargata e ringrazio i funzionari che lavorano, vero motore di questo risultato. Abbiamo partecipato a questo bando della Compagnia di San Paolo che ha in sè due interventi, il recupero di parti del territorio e la valorizzazione del nostro borgo; questo progetto coinvolge diversi settori come lo sport e la cultura recuperando un’importante eredità culturale molto importante per turisti e residenti. Servono strumenti per permettere ai nostri giovani di restare qui e questo video vede la presenza di alcuni ragazzi; il progetto ha in sè la cura e l’amore per il territorio delle comunità dell’entroterra ed il turista vuole relazione, attenzione ed autenticità”.

“Ringrazio la regione dicendo che questo progetto ha in sè un patrimonio inestimabile”, sottolinea l’ideatrice Monica Fresta, “e l’analisi del marketing di Balestrino vede la presenza di un turismo di prossimità. Questo lavoro ha uno scambio sostenibile tra il turista e la realtà che lo ospita poichè il territorio deve dare e ricevere; gli step di questo programma valorizzano la nostra identità e le differenze senza dimenticare la formazione del personale che permette il trasferimento degli strumenti. Il portale è la base di tutto così come l’asset che mostra la nostra storia con il castello, la natura, l’agricoltura ed il cibo senza dimenticare i lavori manuali come il rifacimento dei muretti a secco e la spiritualità. Gli asset ed i target più trasversali sono quelli del bon viveurs, i religiosi, i sightseers che amano la scoperta e gli active, dinamici solamente in vacanza; abbiamo location degne di nota come i prati di Groa, il Santuario di Monte Croce, le borgate e le botteghe storiche come simbolo di una civiltà millenaria”.

“Il progetto è una bella sfida che ha in sè l’innovazione”, evidenzia una delle ideatrici, “e la comunicazione social fa vivere al massimo l’esperienza di Balestrino agli utenti. Saranno raccontate le attrattive locali abbattendo le distanze di schermo tra le persone e la città; valorizziamo e sfruttiamo le nostre bellezze della natura come il paesaggio e le erbe spontanee”.

“Il video è frutto di un lavoro di squadra ed il sindaco Ismarro ci ha lasciato carta bianca; ho sentito la responsabilità di questo progetto ed ho coinvolto gli abitanti del territorio. La creatività è un valore aggiunto ed ho coinvolto molte aziende ma tutte dovevano essere etiche; le sinergie hanno permesso che il progetto si sviluppasse da solo diventando autosostenibile”, conclude l’esecutore video.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: