Politica

Verso le comunali di Savona, ambientalisti e sinistra uniti per battere la destra

L'opinione del politologo Franco Astengo

Sinistra e Ambientalisti si presenteranno unitariamente sotto lo stesso simbolo, alle prossime elezioni comunali di Savona in appoggio alla candidatura a Sindaco presentata da Marco Russo , dal suo “Patto per Savona”, nell’ambito della progettualità contenuta nella sua “Agenda”.

E’ stato così conseguito un risultato importante che consentirà, diversamente dal passato, la presenza convergente di forze di diversa estrazione politica e sociale.

Lo scopo di questa raggiunta unità sarà quello di sconfiggere questa destra arrogante e pasticciona alla quale va impedito di continuare a sgovernare la nostra Città.

Una unità , quella tra forze di sinistra e ambientalisti che vede presenti il nostro gruppo “Il Rosso non è il Nero”, Sinistra Italiana, Rifondazione Comunista, Europa Verde – Verdi, che è stata raggiunta dopo un’ampia discussione attorno alla ricerca di comuni coordinate programmatiche e nelle forme stesse di definizione della presentazione elettorale.

Beninteso : così come la via del socialismo non é “piana come la Nevski Prospect” così la discussione tra i soggetti che stanno formando la lista unitaria è stata complessa e articolata in molte sfumature.

Il grado di unità raggiunta può essere ben giudicata come base portante per una presentazione elettorale in grado di farsi valere non soltanto verso l’elettorato progressista già tradizionalmente orientato ma anche verso quella parte di elettrici ed elettori che, delusi dalle persistenti divisioni passate, si erano rifugiati altrove, soprattutto verso l’astensione.

In questo ambito è risaltata l’attività svolta nel corso di questi mesi del nostro gruppo.

Un’attività quella del “Il Rosso non è il Nero” svoltasi soprattutto attraverso il coinvolgimento di singoli e gruppi nell’elaborazione del documento “Savona 2021: visione e progetto” sul cui testo si sono realizzati momenti di confronto pubblico che hanno coinvolto la Città nelle sue diverse articolazioni politiche, sociali, economiche, culturali.

Nel corso del confronto elettorale è nostro intendimento far vivere soprattutto alcune delle coordinate essenziali presenti nel nostro progetto: l’Alleanza Territoriale quale punto di riferimento per il recupero di un ruolo di Savona capoluogo e il Federalismo Municipale come strumento per il rilancio dei quartieri considerato il vero punto di spinta in avanti per il riequilibrio territoriale, urbanistico, della vivibilità complessiva delle diverse parti della Città.

Il progetto portato avanti dal nostro gruppo all’interno della raggiunta fondamentale unità dovrà costituire obiettivo per il futuro ben oltre la durata della prossima consiliatura e trovare la forza necessaria per alimentare il dibattito in un Consiglio Comunale che rimane il soggetto centrale della vita democratica della Città , la cui attività dovrà essere sempre posta accanto alla complessità delle problematiche presenti in un Città come la nostra che sta soffrendo di diverse forme di declino, “in primis” di quella demografico.

Adesso sarà indispensabile preparare unitariamente una lista di candidate/i assolutamente significativa per preparazione dei singoli, in grado di testimoniare direttamente con la loro presenza questa “ambizione di qualità”.

Non si tratterà di un compito facile, ma su questo punto confidiamo nella capacità di iniziativa delle singole forze politiche: l’obiettivo rimane quello indicato all’inizio, l’unità per battere la destra.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: