AttualitàEconomia

Provincia: presentato il progetto del bypass autostradale fra Albenga, Savona e l’Alessandrino

Si è svolto presso la Provincia l’incontro “Passaggio a Nord-Ovest”, con il patrocinio di Provincia di Savona, Trasportounito, Unione Industriali della Provincia di Savona e  Unione Provinciale Albergatori della Provincia di Savona.

Saluti di apertura e introduzione ai lavori del Presidente Olivieri e del Presidente di Fondazione De Mari Pasquale. A seguire gli interventi degli ospiti: i rappresentanti delle tre regioni interessate dal progetto – Regione Liguria, Regione Piemonte e Regione Lombardia – la Provincia di Alessandria e i rappresentanti degli operatori del comparto industriale, del trasporto e del turismo – Trasportounito, Unione Albergatori e Unione Industriali della Provincia di Savona.
Sono intervenuti anche Raffaella Paita ed Edoardo Rixi, rispettivamente presidente e membro della Commissione Trasporti alla Camera.

Durante i lavori è presentato il pre-progetto del bypass autostradale fra Albenga, Savona e l’Alessandrino, un’autostrada destinata a collegare l’Alessandrino e quindi l’alto tracciato della A26 con la Savona-Ventimiglia integrando Albenga e il terminal container di Vado.

I diversi soggetti coinvolti, istituzionali e privati, del comparto turistico, dell’autotrasporto e della logistica, sono a diverso titolo particolarmente interessati dalla emergenza del traffico e della difficoltà degli spostamenti sulla rete infrastrutturale del Territorio. L’incontro di oggi è stato caratterizzato quindi dalla volontà di riunire coloro che insieme possono trovare e portare avanti una soluzione comune per risolvere l’emergenza infrastrutturale in atto nel territorio del nord ovest.

Dichiara il Presidente Olivieri:  “Con l’incontro di oggi viene riportato attenzione su un progetto, quello della bretella autostradale, che può liberare e collegare tutto il nord ovest, la parte di ponente della Liguria e il basso Piemonte, da una situazione di sofferenza; le attuali infrastrutture sono continuamente sotto pressione e insufficienti rispetto all’attuale traffico di mezzi che si riversano ogni giorno sulle vie di comunicazione del nostro Territorio. È altresì importante ricordare che la nostra Regione ospita uno dei più importanti porti del bacino del Mediterraneo, il porto di Savona-Vado, e quando anche la piattaforma container entrerà a pieno regime il numero di mezzi che si riverseranno sul traffico normale sarà piuttosto alto, rischiando di portare un blocco delle tratte autostradali e della complessiva operatività del Territorio.”

Continua il Presidente “Sono particolarmente contento per la partecipazione e la puntualità degli interventi sia dei rappresentanti Istituzionali che i rappresentanti delle Categorie. È veramente una ripartenza, come ha detto il Presidente Toti, e c’è un territorio unito sia nella parte pubblica che nella parte privata. Ci siamo già accordati per un seguito tecnico che vuole portare all’apertura di un tavolo combinato dalle Province sul Territorio con l’indispensabile supporto delle Regioni che è stato dichiarato in questa occasione.”

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: