Cultura e Musica

Il soggiorno varazzino di Santa Caterina da Siena in un saggio di Mario Traversi

Con la prefazione del Priore di San Domenico, Daniele Mazzoleni e i disegni di Andrea Bricchetto, il saggio “Quei tre giorni di Caterina a Varazze“, sostenuto dal Comune di Varazze – Assessorato alla Cultura e dalle Associazioni U Campanin Russu e Caterinati, sarà presentato lunedì 9 agosto 2021, alle ore 21:00 a Varazze, nel cinquecentesco Chiostro di San Domenico.

Sul soggiorno di Caterina Benincasa a Varazze, il 3, 4 e 5 ottobre 1376, si è scritto e discusso molto. Eminenti teologi e scrittori di chiara fama ne hanno descritto le opere in numerosissimi libri e conferenze, ma poco dei tre giorni trascorsi a Varagine (quello il suo antico nome) è stato effettivamente raccontato, oltre il miracolo della liberazione dalla peste, di cui, peraltro non vengono riportati i tempi della guarigione.

Con un lavoro di fantasia, poggiato su quanto già in nostre mani, il giornalista e storico scrittore Mario Traversi ha voluto entrare nel merito di questa vicenda che ha avuto per teatro Varazze, ipotizzando alcune considerazioni circa il miracolo stesso, ma cercando anche di “entrare” nella donna Caterina, con i suoi problemi, le sue fatiche di instancabile camminatrice per giungere a mete che l’hanno consegnata alla storia.

Un saggio ne traccia quindi la personalità in tono quasi giornalistico, romanzando quel soggiorno con cauto rispetto e dando voce, oltre che a Caterina, anche a Orietta Costa, che la ospitò nella sua casa e la informò del perchè dello squallore in cui si trovava Varagine, città nota per le sue attività cantieristiche e trovata invece vuota e triste.

Dato l’argomento, non privo di novità che susciteranno senza dubbio interessanti interventi, la serata si presenta piacevolmente invitante.

Ingresso libero nel rispetto delle norme di contrasto al diffondersi del Covid-19, fino ad esaurimento posti disponibili.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: