Attualità

Anche con una donazione singola si può aiutare chi ha bisogno

Il numero delle Onlus operanti in Italia e all’estero è altissimo, un chiaro segnale di quanto ancora oggi serva dare aiuto agli altri. Il singolo cittadino può aiutare in questo campo come meglio crede, considerando anche che qualsiasi aiuto è utile: dal dedicare qualche ora del proprio tempo allo svolgimento di compiti più o meno importanti, all’offrire un sostegno economico. Considerando anche il fatto che la donazione singola, o anche periodica, offre anche dei vantaggi fiscali.

Perché donare oggi
Non serve fare lunghi discorsi per spiegare perché oggi è fondamentale aiutare una Onlus, indipendentemente dall’attività che essa svolge. Questi enti e associazioni si affidano alle donazioni per poter continuare la propria attività quotidiana. Che è volta all’aiuto di chi ne ha più bisogno, in Italia come in altri Paesi. Fare una donazione è un modo attivo per sostenere una Onlus o una ONG, che non impegna in modo eccessivo e che è alla portata di chiunque. Si deve infatti considerare che oggi è sempre più facile accedere agli strumenti per le donazioni online: sul sito di una qualsiasi Onlus è possibile donare in pochi click, senza bisogno di contattare qualcuno telefonicamente, di andare in Banca o presso un Ufficio Postale. Per altro è importante notare che gli Enti che si avvalgono di donazioni per finanziare la propria opera sono pronti ad accogliere qualsiasi tipo di donazione, anche quando si tratta di pochi euro.

Donazione singola e donazioni ricorrenti
Un buon modo per fare una donazione consiste nel donare una singola volta una somma di denaro, considerando ciò che si ha a disposizione. Come dicevamo, il concetto è quello che l’unione fa la forza, quindi anche una piccola somma, moltiplicata per tanti donatori, consente di finanziare grandi progetti di aiuto e di sostegno necessari anche all’interno del nostro Paese. Oltre alla Donazione singola è però possibile attivare la donazione ricorrente: pochi euro ogni mese, ogni trimestre o ogni anno, che saranno devoluti in automatico alla Onlus prescelta. Molti donatori scelgono invece la donazione in memoria, per ricordare in questo modo utile un parente o una persona cara che non ci sono più.

Agevolazioni fiscali
Ricordiamo che nel nostro Paese è possibile dedurre o detrarre dalla dichiarazione dei redditi quanto si è devoluto in beneficenza. Le persone fisiche possono detrarre fino a un massimo di 7.800 euro all’anno; oppure possono dedurre l’intero importo donato fino a un massimo del 10% del reddito complessivo dichiarato, in ogni caso meno di 70.000 euro all’anno. Per poter detrarre o dedurre le donazioni è necessario effettuare i versamenti tramite metodi di pagamento che risultino tracciabili, quindi con carte elettroniche, app per i pagamenti o bonifico bancario.

A chi donare
Le disponibilità di Enti e associazioni che necessitano di donazioni è molto ampia, anche solo considerando realtà operanti in Italia o in Europa. Medici Senza Frontiere offre a chi intende fare una donazione singola della comoda modulistica online, da compilare in pochi secondi, per attivare subito il tipo di donazione che si preferisce. Chiaramente chi preferisce altri metodi può comunque donare tramite bollettino postale o bonifico bancario.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: