AttualitàPolitica

Firmato l’accordo di collaborazione tra Liguria e Calabria per lo sviluppo della digitalizzazione

Regione Liguria ha sottoscritto con Regione Calabria un accordo di collaborazione per lo sviluppo della digitalizzazione avente come scopo quello di concretizzare uno scambio di soluzioni sull’utilizzo di tecnologie digitali all’interno delle proprie funzioni istituzionali, il tutto finalizzato ad aumentare l’accesso e la fruizione dei servizi, individuando e attuando modelli innovativi di sostenibilità finanziaria e organizzativa degli strumenti digitali nella pubblica amministrazione. Il progetto, attuato attraverso Liguria Digitale, mettendo a disposizione di Regione Calabria tutto il know how, i prodotti e i servizi in suo possesso per condividere soluzioni già disponibili o progettare, insieme a Regione Calabria, nuovi sistemi, nuove soluzioni per le agende digitali delle due regioni e identificare possibili forme di cofinanziamento dei progetti comuni.

“Abbiamo lavorato un anno per arrivare a questo accordo reso possibile da Liguria Digitale che sta lavorando molto bene”, dichiara il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, “e la Calabria è lontana geograficamente da noi ma è simile alla Liguria per la costa, i porti, il patrimonio antico, il turismo e l’agroalimentare. La collaborazione tra diverse regioni è importante perchè dimostra la maturità del sistema regionale; Liguria Digitale può esportare i suoi standard ricordando l’importanza di investire con il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) e scambiando nuove pratiche per valorizzare la promozione del territorio. E’nostro interesse dare sostegno ed abbiamo scelto la Calabria per questo tipo di accordo poichè ce lo ha chiesto”.

Stessa soddisfazione da parte di Nino Spirlì, vicepresidente facente funzioni della regione Calabria (la presidente della regione, Jole Santelli, è deceduta il 15 ottobre 2020):”Questo accordo ci piace molto anche perchè sono molti i calabresi in Liguria; le due regioni sono gemelle anche per la cultura ed i prodotti ma sono tante le cose che ci uniscono. Questo gemellaggio era necessario visto che per noi la digitalizzazione è una debolezza ed è giusto unire le genti per una visione del futuro; sono molto importanti le strade sia fisiche che virtuali ed il patto che andremo a firmare rafforza entrambe le regioni”.

“La situazione era diversa alcuni anni fa ed il Presidente Toti ha creduto nel digitale dando fiducia ai tecnici; occorrono idee chiare e chi possiede il sistema fa chiarezza con convinzione. La giunta può dare appoggio decisivo e l’indotto tecnologico calabrese è molto importante; sono convinto che si possa partire valorizzando il turismo. L’azienda Liguria Digitale cresce e i crescenti investimenti nel settore sono apprezzati anche altrove; la Regione Calabria ci ha chiesto questo accordo e ciò dimostra che il lavoro della Liguria per quanto riguarda il digitale è apprezzato ovunque. La Liguria è stata l’unica regione che non ha avuto problemi nella gestione dei vaccini e sono convinto che possiamo tranquillamente parlare di Modello Liguria nel settore digitale”, conclude Enrico Castagnini, direttore generale di Liguria Digitale.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: