AttualitàCultura e Musica

Genova, parole e musica, un progetto di musica di strada sulle tracce della scuola genovese dei cantautori

Una festa del cantautorato acustico, che venerdì 8 e sabato 9 ottobre riempirà di musica corso Italia e il centro storico; tutto questo si chiama Genova, parole e musica ed è stata organizzata dal Comune, ad opera del cultural service manager Maurizio Gregorini, in collaborazione con Regione, Premio Ciampi per la canzone d’autore, via del Campo 29rosso e Associazione Primi Passi. L’iniziativa coinvolge una trentina di artisti che, alternandosi in diverse postazioni, si esibiranno in performance acustiche da strada, eseguendo i brani dei grandi cantautori della scuola genovese, oltre a produzioni proprie; location della manifestazione, l’iconica via del Campo, che ospita il negozio-museo Via del Campo 29 rosso, e corso Italia, dove sorgerà la “Casa dei Cantautori”, a poche decine di metri dal borgo di Boccadasse che vide gli esordi del cantautorato ligure.

“Ringrazio gli sponsor dicendo che questo progetto mi piace”, dichiara l’assessore alla cultura Barbara Grosso, “e l’evento serve per raccontare i cantautori genovesi attraverso i nuovi cantautori. Occorre valorizzare la città ed una manifestazione di questo genere in strada mi piace molto; la cultura è per tutti e crea integrazione. Tutto ciò è un tributo ed un ricordo verso chi ha fatto la storia di Genova; l’evento verrà realizzato nel centro storico nella zona di Via del Campo 29rosso e davanti all’abbazia di Corso Italia dove sorgerà la Casa dei Cantautori. La musica crea ponti perchè si possano ricordare le nostre tradizioni e ciò mi piace”.

Stessa soddisfazione da parte di Maurizio Gregorini, cultural service manager :”L’evento si terrà dalle 18 alle 20 venerdì presso l’abbazia di Corso Italia dove ci sarà la Casa dei Cantautori e gli artisti in strada suoneranno con batterie autoalimentate e generatori pezzi dei cantautori liguri e alcuni propri. Il coro presso l’abbazia porterà in scena alcuni pezzi corali indossando costumi tradizionali mentre in Via del Campo ci saranno sei postazioni diverse con musicisti di ogni tipo e cantautori; il sabato si esibiranno solamente gli artisti in Via del Campo tra cui i Bailam. Questa manifestazione non ha avuto costi per il comune ed hanno contribuito integralmente gli sponsor; con questo evento vogliamo ravvivare la tradizione e coloro che canteranno rievocano pezzi della scuola classica tra cui Luigi Tenco e De Andrè”.

“Il progetto della Casa dei Cantautori è importante per la regione”, afferma l’assessore Ilaria Cavo, “e l’evento presso l’abbazia ha un significato importante. Questa è una proposta importante e bisogna animare le vie del centro storico”.

“Il Premio Ciampi ha affinità con Via del Campo 29 rosso così come il legame tra Genova e Livorno; nella nostra città bisogna raccontare le canzoni d’autore poichè si respira la musica e la musica fatta per strada mi piace”, conclude il direttore artistico Antonio Vivaldi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: