Attualità

Salvate la signora degli animali

Sui social da qualche giorno cresce l’interesse per la triste vicenda di Cinzia Ferrara che ben fa capire come la vita ed il destino siano imprevedibili. Una storia, ne diamo atto, che un collega di un sito imperiese ha raccolto nei giorni scorsi e che ha come palcoscenico il paesino di Testico, dove tra l ‘altro si è  andati al voto una decina di giorni fa.  Protagonista è  la signora Cinzia Ferrari che fino al 2020 trascorre una vita normale in compagnia di tanti animali che vivono all’esterno della sua abitazione.  Non parliamo di cani e gatti, o comunque  non soltanto di loro perché capre, asini e oche la fanno da padroni. Lei vive grazie ad uno stipendio che arriva da un’impresa che si occupa di produzione  biologiche ed intanto coltiva il progetto di Accoglienza Agreste che sarebbe un punto di ritrovo per gli amanti  delle passeggiate  e dei bikers. Poi arriva la pandemia, passano i mesi e tutto si ferma, anche i soldi che arrivano sul conto di Cinzia che qualche settimana fa riceve lo sfratto. Lei non si preoccupa del suo destino ma di quello dei suoi animali. La notizia arriva sui social ed in questi giorni è  molto letta e commentata, con la speranza di un lieto fine. Di solito le favole che da bambini vedevamo  al cinema con animali protagonisti avevano un lieto fine ma questo purtroppo  non è  un film

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: