Attualità

“Together for future”

Ancora un riconoscimento per l’Istituto d’Istruzione Superiore “Federico Patetta” di
Cairo Montenotte. La scuola cairese è infatti risultata tra i 4 istituti vincitori di
«TOGETHER FOR FUTURE», il concorso destinato a tutte le classi del triennio della
scuola secondaria di secondo grado d’Italia e basato sulla presentazione di un’azione
concreta e innovativa da mettere in campo per un futuro sostenibile nell’ambito dei
temi proposti da “Agenda 2030”, il programma d’azione dell’ONU per le persone, il
pianeta e la prosperità globale.
Lorenzo Berretta, Juri Bianchi, Marco Ballocco e Lorenzo Minetto della classe V
Elettrotecnica hanno conquistato il prestigioso riconoscimento presentando
#DIPENDOSOLODAME, un reportage fotografico realizzato per informare e dare
spunti di riflessione su ciò a cui si va incontro quando si instaurano delle
dipendenze, proporre scelte di salute responsabili e comprendere l’importanza del
nostro benessere pisco-fisico.
La premiazione è avvenuta nell’ambito di “Sodalitas Call for Future”, l’evento
digitale dedicato al movimento delle imprese impegnate in Italia a realizzare
progetti per un futuro sostenibile, che ha ricevuto il patrocinio della Commissione
Europea, Ministero dell’Ambiente, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali,
Regione Lombardia, Assolombarda, Ferpi e Pubblicità Progresso.
In tale contesto, mercoledì 29 settembre sono state presentate le 150 azioni
d’impresa che attuano concretamente l’Agenda ONU 2030 e che hanno risposto alla
Call lanciata da Fondazione Sodalitas per far conoscere all’opinione pubblica, alle
Istituzioni e soprattutto ai giovani il ruolo strategico delle imprese nello sviluppo
sostenibile del Paese.
L’intervento degli studenti cairesi è stato centrato sul fatto che per dare forma ad un
futuro migliore occorre prendere coscienza del fatto che ognuno di noi è
responsabile non solo di sé ma del futuro di tutti ed è importante averne coscienza
nelle piccole azioni di tutti i giorni: “Un messaggio importante – commenta Gaetano
Aliberti, docente del corso di Elettrotecnica e coordinatore del progetto – che, anche
grazie alla qualità della documentazione fotografica, è stato apprezzato dalla
commissione giudicatrice”.
Si tratta, insomma dell’ennesima vittoria degli studenti dell’istituto e in questo caso
in un progetto culturale, il che conferma che la scuola di Cairo, oltre ad avere una
qualità ormai riconosciuta a livello nazionale in campo tecnico e tecnologico (il
“Patetta” è tra le scuole più premiate d’Italia in questo settore), è costantemente
attenta alla realtà e al mondo che la circonda.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: