Cultura e Musica

Ad Alassio il Don Bosco da 151 anni nell’ impegno educativo

Il Don Bosco di Alassio

ALASSIO- Lo scorso anno sono stati celebrati i 150 dalla nascita della Scuola e dell’ Oratorio Salesiano. Quest’anno sono riprese da alcune settimane le lezioni sia nelle medie sia nel Liceo che è anche stato il primo liceo salesiano aperto in Liguria.
L’ Istituto alassino infatti fu la prima Casa Salesiana fondata fuori dal Piemonte. L’Istituto Salesiano “Madonna degli Angeli” venne fondato personalmente da San Giovanni Bosco il 20 settembre 1870. Fin dagli inizi, ha accolto anche studenti provenienti da tutta Italia.
“Ancora oggi – afferma Gianmaria Mandara, docente presso il Liceo salesiano alassino- molte delle intuizioni pedagogiche di Don Bosco sono condivise nel piano formativo delle scuole salesiane alassine. Soprattutto il felice connubio fra ragione, religione ed amorevolezza, pilastri del sistema educativo realizzato dal santo torinese”.
Nel 1960 all’Istituto è stata conferita la Medaglia d’Oro dal Presidente della Repubblica per benemerenze nel campo della Scuola e della Cultura. L’Istituto è Scuola legalmente riconosciuta in tutte le sue fasi: la Media Inferiore, il Liceo con gli indirizzi sperimentali Scientifico e Classico e, a partire dal 1994, sulla scorta di ampi consensi del mondo delle istituzioni, dell’impresa e del turismo, con indirizzo sperimentale Linguistico Aziendale ha conseguito la parità con Decreto della Regione Liguria con decorrenza dall’ anno scolastico 2001/2002.
Dal 2010/2011, con l’entrata in vigore del nuovo ordinamento, il Don Bosco ha avviato i nuovi indirizzi: Liceo Classico, Linguistico e Liceo delle Scienze Umane, opzione economico sociale.
A partire dall’ anno scolastico 2016/2017 infine il Liceo delle Scienze Umane, opzione economico sociale, è stato organizzato in due sotto indirizzi, con materie opzionali dal primo al quarto anno: uno economico, propriamente detto, con l’insegnamento di economia aziendale quale materia opzionale, e il secondo di orientamento linguistico, con l’insegnamento del tedesco quale materia opzionale.
“C’è un filo rosso- prosegue Mandara- che accompagna la storia del Don Bosco: la presenza di una bella comunità educativa che quotidianamente sa mettersi in gioco, accogliendo con speranza le sfide del tempo presente”.
Le scuole salesiane alassine sono le seguenti: Scuola dell’infanzia Laura Vicuna, Scuola Primaria Maria Ausiliatrice, Scuola Media di Primo Grado San Giovanni Bosco e Scuola Secondaria San Giovanni Bosco. Di recente la Circoscrizione Salesiana dell’ Italia Centrale ha deciso di attuare un rinnovamento delle modalità organizzative e gestionali della scuola affidandola ad un gruppo di laici corresponsabili, sotto la diretta responsabilità e l’accompagnamento della Circoscrizione, confermando la presenza dei salesiani. “Ad affiancare questo cammino ricco di novità- conclude Mandara- ci sono le storiche presenze di Don Giulivo Torri, Don Natale Tedoldi, Don Mario Perinati, Sandro Mariotti e Don Karim Madjidi, già direttore dell’ Istituto di Roma e Firenze ed ora direttore a Vellecrosia”.
Per coloro che volessero conoscere le attività dell’ Istituto Salesiano Madonna degli Angeli e delle scuole salesiane alassine è possibile farlo tutti i giorni: è stato attuato infatti un Open Day quotidiano per permettere a chiunque ed in qualsiasi momento di “venire a vedere e scegliere di poter entrare nella grande famiglia salesiana”.
Per chi invece fosse interessato a conoscere approfonditamente la storia di Don Bosco e del Collegio Salesiano di Alassio è fondamentale la lettura del mirabile saggio: “Da Alassio Don Bosco ed i Salesiani in Italia e nel mondo” del professor Antonio Miscio, edito dalla Società Editrice Internazionale.

CLAUDIO ALMANZI

CLAUDIO ALMANZI
the authorCLAUDIO ALMANZI
Giornalista dal 1980 ha lavorato con Il Tempo di Roma, l' Ora di Palermo, Il Mattino di Napoli Il Secolo XIX di Genova (per 25 anni nelle Redazioni di Albenga e Savona) L' Avvenire (per oltre 20 anni per la Pagina Ponente Sette) Il Corriere Mercantile e con decine di testate cartacee ed on line. Ha diretto svariate testate giornali e bollettini professionali. Vive ad Albenga.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: