Cronaca

A Legino la nuova comunità delle suore di don Orione

Ha iniziato ufficialmente il suo cammino in questi giorni, con la Messa presieduta dal
vescovo, la nuova comunità religiosa “Madre delle grazie”. E’ la comunità delle Piccole
Suore Missionarie della carità (opera don Orione) che ha come sede la villa di Legino
dove nacque più di novant’anni fa l’Opera santa Teresa di Gesù Bambino per iniziativa di
madre Giuseppina Valdettaro, discepola di don Luigi Orione e per lungo tempo sua stretta
collaboratrice.
L’inaugurazione della comunità è avvenuta alla presenza della superiore provinciale suor
Gemma Monceri, di due consigliere e delle sorelle orionine della comunità di Cusano
Milanino Alla fine della Messa sono stati letti i decreti di erezione della nuova comunità,
l’autorizzazione del vescovo e il decreto di nomina della nuova superiora suor Maria
Priscila Oliveira. Alla conclusione della celebrazione si è benedetto e consegnato il
quadro raffigurante don Orione mentre invia le prime suore in missione.
Della comunità “Madre delle grazie” – intitolata così in onore della Madonna delle grazie,
molto venerata nella chiesa di sant’Ambrogio in Legino – fanno parte, oltre alla superiora
suor Priscila Oliveira, suor Assunta Trinca e suor Agnese Righetto. Queste in precedenza
appartenevano all’Opera santa Teresa di Gesù Bambino, l’istituto religioso fondato da
Giuseppina Valdettaro e che ha concluso il suo cammino nel giugno 2019. La Villa
Valdettaro, sede della nuova comunità, era stata donata pochi giorni prima della cerimonia
dalla Fondazione Opera santa Teresa di Gesù Bambino alle Piccole Suore Missionarie
della Carità.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: