Cronaca

Difesa del litorale: l’incontro in Regione

Si è svolto  presso gli uffici regionali, l’incontro dell’Amministrazione Comunale alassina con l’Assessore Regionale alla Protezione Civile Raul Giampedrone.
Per la Città del Muretto sono intervenuti Marco Melgrati, sindaco di Alassio, Franca Giannotta, Assessore alla Protezione Civile e Rocco Invernizzi, Assessore ai Lavori Pubblici.
Ed era stato proprio il primo cittadino di Alassio a sollecitare l’incontro in Regione a seguito del confronto in videoconferenza tra tecnici comunali e regionali sulla questione dell’erosione costiera e su come non solo si intendesse procedere, ma anche su come impiegare i 2,5mln di Euro che il Ministero della Protezione Civile ha stanziato per la difesa del litorale alassino e che devono essere impegnati entro la fine del 2021, pena la cancellazione del finanziamento.
“L’Assessore Giampedrone – riassume Melgrati – ci ha ribadito che per i tecnici regionali, prima di procedere con l’eventuale posa di geotubi, è necessario il monitoraggio di un anno rispetto all’intervento di ripascimento della primavera scorsa. Abbiamo nel contempo registrato la massima disponibilità da parte dell’Assessore non solo a sedersi ad un tavolo per capire insieme quale opera di difesa sia più adeguata alla protezione a mare della città di Alassio con la massima condivisione degli uffici regionali, ma anche a trovare le risorse necessarie per la realizzazione”.
“A gennaio – aggiunge Franca Giannotta – i fondi della protezione civile non utilizzati impegnati, torneranno nelle mani del commissario e verranno nuovamente ripartiti tra gli enti che avranno progetti pronti per essere cantierizzati. Non possiamo permetterci il lusso di tergiversare oltre”.
“Il Comune di Alassio – prosegue Rocco Invernizzi – presenterà quindi il progetto per un secondo ripascimento a protezione dell’abitato pronto per essere affidato entro la fine dell’anno come previsto dallo stanziamento di Protezione Civile. Nel contempo, come promesso alle categorie cittadine, porteremo avanti  la richiesta imprescindibile di avere una protezione a mare adeguata per la Città di Alassio, ma come anche evidenziato dall’assessore Regionale Giampedrone gli attori al tavolo che si riunirà a gennaio dovranno essere gli enti, Comune e Regione, per non creare perplessità ai tecnici Regionali che sono preposti al rilascio delle autorizzazioni”.​

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: