Attualità

La Sanità Italiana è sempre peggio.

Non basta di certo qualche isola felice per dire che la sanità italiana vada bene e che il quadro generale sia positivo . La  sanità in qualità di salute non va per niente bene. Ci consoliamo pensando che nelle altre nazioni le cose vadano peggio , ma non la ritengo una grande consolazione. Al giorno d’oggi il tempo di attesa per una  ecografia si aggira intorno a 5 mesi , per non parlare di esami più particolari come Tac o risonanze magnetiche , che per  il tempo d’attesa c’è tempo d’ invecchiare. Pensando che di gratis non c’è niente e che il ticket di particolari esami sono cari  è davvero vergognoso. Il prontuario nazionale ormai passa pochissime medicine , per cui ci vediamo costretti a pagare a prezzo pieno medicinali di uso comune, quando parlando si sanità dovrebbero date gratis. Ma vorrei ricordare che il ticket fu inserito dallo stato che erroneamente pensò che italiano prendesse troppe medicine per poi lasciarle scadere nell’armadietto del bagno e come ogni cosa  è scappata dalle mani dello Stato il cui ha visto in entrata economica notevole e ha rincarato tutto. Ma tornando al discorso del Asl e i suoi tempi biblici , dobbiamo ringraziare le numerosi strutture di sanità private che convenzionate con la stessa ci permettono di eseguire test su tempi di due giorni dalla prenotazione; anche se  non tutti , dopo la crisi economica porta dalla pandemia in corso si possono permettere di andare privatamente.Ma italiano che ha urgenza di una vista ,visto la nostra sanità,  piuttosto che attendere preferisce pagare pochi soldi in più di un ticket normale, ma avere l’appuntamento in pochi giorni. Ma per fortuna a fare la sanità non è solo la gestione del Asl a dare appuntamenti che fa sicuramente rivista , ma in questa cerchia ci sono molti medici, infermieri, operatori sanitari , che in tempo covid e non solo, con il loro grande sacrificio e amore per la loro professione  si sono prodigati spesso oltre i loro limiti per garantire a noi tutti un ottimo servizio di sanità ed è  a loro deve andare il nostro più grande ringraziamento.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: