AttualitàCuriosando qua e là

Genova celebra Cristoforo Colombo

Grande successo per la cerimonia genovese che celebra Cristoforo Colombo; questa giornata vuole inoltre testimoniare la riconoscenza verso coloro che maggiormente hanno contribuito a tenere alto il nome della città in Italia e all’estero.

“Questo evento è molto importante ed è l’ultima giornata dedicata a Colombo di questa amministrazione (la città di Genova va alle urne per il rinnovo del consiglio comunale nel 2022) ed il 12 ottobre 1492 segna l’inizio dell’età moderna”, dichiara il Sindaco Marco Bucci, “ed il ruolo di Genova è importante. La festa di Colombo è molto sentita all’estero e voglio ricordare che la gestione dei rifiuti in California è fatta dai liguri; una delle più famose canzoni liguri, Ma se ghe Pensu, ricorda gli emigranti genovesi che hanno nostalgia della loro città. L’esempio di Colombo deve essere sempre presente, un esempio di coraggio e determinazione; il Recovery Plan è il nuovo Piano Marshall e potrà dare molte opportunità alla città ma occorrono persone con grinta, coraggio, intraprendenza e competenze per raggiungere gli obiettivi. La grande scoperta sono stati i Venti Alisei che hanno permesso al famoso navigatore di tornare dall’America; negli Stati Uniti e nell’America Latina ci sono problemi legati alla figura di Colombo ed il ripristino a Genova del Centro Studi Colombiano per un giusto riposizionamento di questa figura è una cosa necessaria. Il presidente americano Biden ha deciso di equiparare la festa di Colombo a quella degli indigeni e la cosa mi piace; il 12 ottobre ricorre inoltre la nascita di Montale e tutto ciò ha in sè importanti connessioni storiche. Attraverso il Recovery Plan adegueremo le nostre infrastrutture attuando un piano di coraggio ed intraprendenza, lo stesso che trasmetteva Colombo con le sue imprese. Il conferimento della cittadinanza onoraria agli amministratori delegati di Fincantieri e Webuild è molto importante poichè le due realtà hanno lavorato alla costruzione del Ponte San Giorgio; proprio Fincantieri si è risollevata negli ultimi dieci anni e ringrazio tutte le persone che hanno lavorato per Genova. Il Grifo sarà conferito all’ex procuratore Cozzi e all’ammiraglio Giovanni Pettorino; queste scelte sono state condivise ed i premiati si meritano questo riconoscimento. E’giusto riconoscere i valori legati a Colombo e la sua figura deve diventare un esempio di cosa dobbiamo fare per la città”.

Parole simili da parte del Presidente Giovanni Toti :”Questo evento mi piace poichè viene ricordato Colombo, un uomo del suo tempo ma coraggioso; oggi ci ritroviamo di fronte ad un mare di opportunità dovute alla fine della pandemia ma serve coraggio per un mondo che riparte. La realtà è un mare in tempesta con molte opportunità e speranze; nel nostro campo dobbiamo avere lo spirito di Colombo per andare avanti”.

“Parlare di Colombo oggi è difficile ma ha saputo lavorare sulle basi che portano al successo”, sottolinea il professor Giacomo Montanari dell’Università di Genova, “e l’affresco presso Palazzo Belimbau è tratto dai diari redatti dal fratello del navigatore”.

“La colonizzazione dell’America non era prerogativa di Colombo”, afferma Antonio Musarra dell’Università La Sapienza di Roma, “ed i vichinghi sono andati in America prima del navigatore genovese. Molto importante è lo scambio tra il Mediterraneo e l’Atlantico con la scoperta delle Canarie; all’alba del 3 agosto 1492 Colombo è partito da Palos con due caravelle ed una nave all’età di 41 anni sbarcando dopo 36 giorni e da allora il mondo non è più stato lo stesso”.

“Il Modello Genova è esportabile e serve per la realizzazione del PNRR”, evidenzia Pietro Salini, amministratore delegato di Webuild, “e Colombo aveva in sè l’anima dell’imprenditore che si assume il rischio d’impresa. La città diventa cosa può essere nel futuro ed occorre innovarsi”.

“Per noi questo riconoscimento è importante e sincero e l’azienda di cui sono amministratore delegato ha fatto tanto per Genova; la nostra realtà ha avuto una grande crisi che fortunatamente è stata superata ed abbiamo in cantiere iniziative importanti per i prossimi anni”, conclude l’amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono.

 

Le Medaglie della Città di Genova sono state assegnate ad Alberto Rosso, Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, Generale di Squadra Aerea e a Jone Bertocchi, medico missionario in Centrafrica.

I Premi colombiani sono così assegnati: quello internazionale delle Comunicazioni, quest’anno dedicato al trasporto aereo, va a Phase Motion Control. La Medaglia colombiana è invece conferita al medico chirurgo e ricercatrice Tiziana Lazzari, mentre il Premio internazionale dello sport viene assegnato a Carlotta Gilli, atleta della nazionale paralimpica italiana di nuoto.

L’ammiraglio Giovanni Pettorino e il dottor Francesco Cozzi ricevono il Grifo della città di Genova, mentre la cittadinanza onoraria viene conferita agli ingegneri Giuseppe Bono e Pietro Salini.

Il sindaco Bucci ha inoltre nominato i nuovi ambasciatori di Genova nel mondo: Guido Barbazza, Isabella De Martini, Mario Del Grosso, Maurizio Fantoni Minnella, Giorgio Ghiglione, Alfonso Lavarello, Marco Marinucci, Aldo Olcese, Milena Romagnoli, Ferdinando Sanfelice di Monteforte, Adolfo Valsecchi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: