Cultura e Musica

Convegno “Avere una disabilità a Savona”

“Avere una disabilità a Savona” è il titolo del convegno che l’Associazione medici
cattolici italiani (Amci) di Savona ha organizzato in collaborazione con l’Aias e l’Adso
per sabato 13 novembre presso la sala della Sibilla, sul Priamar, dalle ore 8,30 alle ore 13.
L’iniziativa ha il sostegno del Comune e della Provincia di Savona, della diocesi,
dell’associazione “Scienza e vita”, dell’Asl 2 e dell’Ordine dei medici. Intenso il
programma della mattinata, che si articola in tre sessioni, dopo l’introduzione affidata al
presidente Amci di Savona Marco Lovisetti e ai saluti istituzionali.
La prima sessione, moderata dalla dottoressa Paola Pregliasco, medico pediatra, vedrà gli
interventi di don Gianfranco Calabrese, vicario episcopale della diocesi di Genova, su “La
disabilità fra Umanesimo e Religione”, dello psicologo Carlo Lepri, su “Prima di tutto le
persone: la disabilità come risorsa per la comunità”, della psicoterapeuta Sara Cazzaniga
(“Riflessione sulle nuove alleanze tra terapista e famiglia”), dell’insegnante Sara Delfino
su “la globalità dei linguaggi” e del magistrato Fiorenza Giorgi sui “diritti della persona
disabile”.
Nella seconda sessione, moderata dalla presidente dell’Aias Savona Maria Luisa Madini,
che introdurrà i lavori, interverranno il direttore sanitario dell’Aias Savona Giulia
Malagamba sui “mutamenti nelle tipologie dei soggetti seguita dall’Aias”, il medico
odontoiatra Enrico Calcagno su “volontariato nella prevenzione odontoiatrica
domiciliare”, alcuni rappresentanti del Comune, dell’Asl 2 (Nadia Robutti, Adriana Brusa,
Valeria Pollero e Paola Bona), della scuola (i dirigenti Alessandro Gozzi e Silvana
Zanchi), il teologo don Giovanni Lupino su “tempo libero e socializzazione”, la dottoressa
Stefania Gallo di “Progetto città” e il dottor Danilo Pisano de “il Faggio”. Seguirà un
breve intermezzo musicale con la flautista Silvia Schiaffino.
La sessione conclusiva, con le testimonianze delle varie voci savonesi di assistenza ai
disabili, sarà moderata da Anna Camposeragna, direttrice del Csv Polis. L’accesso al
convegno sarà consentito solo ai soggetti muniti di green pass.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: