AttualitàCuriosando qua e là

La città di Genova celebra la Giornata dell’Unità Nazionale

Grande commozione per la consueta celebrazione, in Piazza della Vittoria, della Giornata dell’Unità Nazionale; presenti i rappresentanti delle forza armate, il sindaco Marco Bucci, il presidente della regione Liguria Giovanni Toti, Sua Eccellenza il Prefetto Renato Franceschelli e la rappresentante della Città Metropolitana Laura Repetto.

“Quest’anno si celebrano i 160 anni dell’Unità d’Italia, i 150 di Roma Capitale ma soprattutto ricorre il centenario del trasferimento presso il Vittoriano del Milite Ignoto senza dimenticare i 75 anni dalla nascita della Repubblica Italiana”, recita il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, “ma il nostro pensiero è rivolto a coloro che hanno sofferto e sono morti per lasciare ai nostri giovani un’Italia unita e libera. Il sacrificio dei soldati e della popolazione durante la guerra è notevole però in quel periodo era presente una forte fratellanza tra i militari ed i civili; non bisogna mai dimenticare le operazioni per il mantenimento della pace all’estero ed in tal senso desidero ringraziare il personale e civile della Difesa. L’alleanza atlantica (NATO) e l’Unione Europea sono importanti riferimenti per la politica estera ma soprattutto nei rapporti con le altre nazioni”.

Stesso tono e parole simili nel messaggio di Lorenzo Guerini, Ministro della Difesa :”Si celebra la Giornata dell’Unità Nazionale e quella delle Forze Armate; il Milite Ignoto è un importante simbolo dell’Italia e tutti gli italiani, oggi come allora, si sono uniti per celebrare il suo ricorso. Vi è però necessità di ricordare tutti i caduti e condividere gli ideali di quei giorni eroici; ringrazio tutti gli uomini in divisa che ovunque stanno facendo il loro dovere”.

“Questa è una giornata importante”, afferma il Prefetto Franceschelli, “ma occorre altresì ricordare e ringraziare chi si occupa della sicurezza del nostro Paese”.

“Il momento è toccante ed un pensiero va a tutti i caduti per la nostra libertà”, sottolinea Laura Repetto per la Città Metropolitana di Genova, “e la ricorrenza del Milite Ignoto è importante per la difesa degli ideali. Questi valori ed esempi vanno fatti conoscere ai ragazzi ed un gruppo di loro, stamattina, ha ricevuto la bandiera italiana”.

“Questa cerimonia è molto importante; ringrazio le persone in divisa che ci aiutano e rappresentano il futuro di una società civile che vogliamo per migliorare la nostra città”, conclude il sindaco Marco Bucci.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: