Attualità

Wall of Dolls

Grande successo per la manifestazione Wall of Dolls che si è tenuta sabato 20 novembre presso Piazza De Ferrari a Genova; l’evento rientra nelle manifestazioni dedicate alla Giornata contro la Violenza sulle Donne che si celebra il 25 novembre.

“Ringrazio gli organizzatori per l’invito dicendo che occorre impegnarsi tutti i giorni su questo tema”, dichiara il Presidente Toti, “ma qualcosa si è già seminato in questi anni. Sono convinto che bisogna lavorare costantemente sensibilizzando i giovani ed i bambini; è bello essere in presenza ed i vaccini ci stanno dando la libertà contro la pandemia”.

Parole simili da parte di Simona Ferro, assessore regionale alle pari opportunità :”Questo è un evento importante che ha in sè un messaggio da diffondere; non bisogna mai arrendersi ed i bus con gli slogan sono molto belli e possono aiutare a trasmettere un messaggio essenziale”.

“Abbiamo lavorato molto per questo evento che è stato voluto da tutti”, afferma l’assessore ai Grandi Eventi del comune di Genova Paola Bordilli, “e tutti, sia donne che uomini, devono combattere per eliminare questa piaga”.

“Ogni tipo di evento su questo tema è ben accetto”, ricorda la consigliera di parità Irene Mercuri, “ed abbiamo patrocinato molto volentieri questa manifestazione. Ci piace coinvolgere tante persone ed occorre che tutti siano presenti ad eventi come questo”.

“Ringrazio tutti e porto i saluti del sindaco dicendo che non c’è nulla da festeggiare”, sottolinea il vicesindaco di Genova Massimo Nicolò, “e la violenza di ogni tipo va condannata e combattuta. La violenza psicologica, nonostante non lasci alcun segno, è forse più subdola di quella fisica perchè spesso è più nascosta”.

“Vi è necessità di diffondere questo importante messaggio di lotta alla violenza”, evidenzia Giorgio Viale, assessore alle pari opportunità del comune di Genova, “ma soprattutto bisogna cambiare cultura”.

“Siamo contenti di aiutare le diverse realtà”, ribadisce Anna Palmieri per il Muncipio Medio Levante, “e a breve verrà aperto a Boccadasse un nuovo sportello che potrà aiutare le donne vittime di violenza con il numero 375-6700767”.

“Questo progetto è importante”, commenta il presidente dell’Ordine degli Infermieri, “e con la nostra professione siamo vicini alle vittime”.

“Saluto e ringrazio tutti i presenti dicendo che il lavoro di Barbara Bavastro è notevole”, ricorda la consigliera regionale Lilli Lauro, “e tutti devono ricordare che la gentilezza esiste. La violenza verbale è sempre violenza ma anche verbalmente si possono cambiare le cose”.

“Vi è necessità di lavorare con le scuole e servono messaggi importanti”, dichiara l’Onorevole Luca Pastorino sindaco di Bogliasco, “ma voglio ricordare che verrà portata alla Camera una mozione sul tema”.

“Questo evento è molto importante ma voglio ricordare il perchè è stata scelta la data del 25 novembre per celebrare la Giornata contro la Violenza sulle Donne; il 25 novembre 1960 le sorelle Mirabal furono assassinate per essersi opposte al regime della Repubblica Dominicana ed il loro omicidio venne fatto passare come incidente. Ringrazio tutti i presenti dicendo che bisogna far conoscere le attività dei centri antiviolenza”, conclude la rappresentante regionale di Wall of Dolls.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: