Attualità

Certi crimini mettono la nostra fede a dura prova.

C’è da rimane increduli davanti a certi avvenimenti che per la loro atrocità, vanno a minare la nostra fede e rischiano di allontanarci dalla stessa, la quale dovremmo rifugiarci per ricevere la forza di continuare al meglio il nostro cammino di vita. Giorni addietro ero al bar con alcuni amici e il nostro discorso si è rivolto a certi fatti decisamente sconvolgenti. Uno di noi ha racconta di quell’ uomo per dispetto alla moglie, ha ucciso con una coltellata alla gola il figlio di 10 anni che gli aveva aperto la porta desideroso di un abbraccio paterno. Una vita cessata ingiustamente, un bambino con una vita davanti, stroncata per le mani di colui che ha messo al mondo. Come può un padre  commettere un gesto del genere? questa la domanda in molti si sono fatti. Quale castigo eterno potrà essere degno per il suo atto disumano? purtroppo niente potrà essere paragonabile. Il discorso si è poi spostato sulla catastrofe umanitaria che esiste fra la bielorussia e la polonia che si ritrovano migliaia di profughi lasciati al freddo senza cibo e senza nessuna assistenza, con diversi bambini lasciati morire. Senza che nessuno facesse qualcosa per aiutarli. Chiedendoci tutti, se è questa l’Europa che avevamo voluto e nella quale siamo voluti entrare. Finendo poi per chiederci come il nostro signore  possa permettere certe cose, come possa permettere ad un uomo di uccidere un intera famiglia e poi di togliersi la vita. Davanti a tutto questo occorre avere fede più che mai , bisogna credere che alla fine della nostra vita terrena ci sia qualcosa di più grande dove chi commette questi atroci delitti possa venire punito per eternità.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: