Attualità

Sant’Ambrogio patrono di Alassio: i festeggiamenti religiosi e civili

La comunità alassina si appresta a festeggiare il suo Santo Patrono, Sant’Ambrogio cui ogni anno rinnova la fedeltà e la richiesta di protezione con eventi religiosi e laici”. Marco Melgrati, sindaco di Alassio, insieme a tutta l’Amministrazione Comunale sta mettendo a punto il calendario di eventi che caratterizzeranno le prime giornate di dicembre e il lungo fine settimana che da sabato 4 a mercoledì 8 dicembre abbraccerà appunto i festeggiamenti in occasione di Sant’Ambrogio.
“Dal primo anno di mandato – aggiunge – abbiamo voluto che questa fosse la festa degli Alassini per eccellenza affiancando il calendario religioso, con quello laico e spesso trovando nella collaborazione con la parrocchia alassina il naturale punto di incontro di una comunità”.
“Questa mattina – prosegue il primo cittadino di Alassio – la Commissione dei Sindaci si è riunita per designare l’Alassino d’Oro, e l’Alassino d’Oro alla memoria per il 2021, la più alta onorificenza, istituita nel 1995, che il Comune di Alassio assegna ai cittadini che si sono distinti per il loro operato esempio e impegno e hanno contribuito a portare il nome di Alassio nel mondo. Con me, gli ex Sindaci Giampaolo Mela, Domenico Giraldi, Enzo Canepa e Francesco Schivo (assenti giustificati Aicardi, Avogadro e Cassarino). La Giunta Comunale dovrà poi rettificare con una apposita delibera, ma sono onorato di annunciare a nome di tutti che quest’anno l’Alassino d’Oro sarà assegnato al Prof. Danio Maghella, mentre l’Alassino d’Oro alla memoria è stato assegnato alla D.ssa Carolina Bianchi“.
“Le stesse indicazioni pervenute all’amministrazione secondo quanto stabilito dal nuovo regolamento – prosegue Melgrati – muovevano nella maggior parte delle segnalazioni in questa direzione, accanto ad altri nomi tutti estremamente meritori ma rispetto a queste candidature c’è davvero stata unanimità di consensi . Al Prof. Maghella il merito di aver sa sempre sostenuto la candidatura di Alassio come sede di eventi nazionali e internazionali prestigiosi e di averli sempre saputi organizzare al meglio, con straordinarie ricadute mediatiche, sportive, turistiche ed economiche sulla nostra città”.

“Il 17 marzo di quest’anno- aggiunge ancora Melgrati – è venuta a mancare Carolina Bianchi, la dottoressa che tanti alassini hanno conosciuto e apprezzato per competenza e professionalità dal banco della Farmacia di Piazza Matteotti ad Alassio. Chi ha avuto modo di conoscerla meglio ne ha, in più d’una occasione, voluto ricordare la generosità e l’attenzione ai più deboli, l’umiltà di chi, senza sbandierare, sapeva aiutare concretamente, in vita e anche oltre la vita. Il suo lascito rivolto alla ricerca e alle persone anziane in difficoltà è solo l’ultimo dei suoi atti verso i meno fortunati”​

“A causa dell’emergenza sanitaria – prosegue Melgrati – dallo scorso anno abbiamo deciso di effettuare la consegna in forma riservata presso la Sala Consiglio del Comune di Alassio, martedì 7 dicembre alle ore 11,30, ma la cerimonia sarà comunque trasmessa in diretta streaming sulla pagina facebook del Comune di Alassio perchè tutta la cittadinanza possa assistervi. Quest’anno sarà per me un onore, però aprire la processione che alle ore 16 da Piazza Partigiani muoverà verso la Parrocchia di Sant’Ambrogio proprio accanto al Prof. Maghella e agli eredi della D.ssa Bianchi. Ci ritroveremo poi tutti alle ore 17 in Parrocchia per la Santa Messa Pontificale presieduta da Sua Eminenza Reverendissima Monsignor Guglielmo Borghetti, Vescovo della Diocesi di Albenga e Imperia“.
“Devo ringraziare, ancora una volta – la conclusione di Melgrati – Don Gabriele Maria Corini, Parroco di Sant’Ambrogio, per la straordinaria disponibilità e collaborazione”.
Presso l’Antica Collegiata di Sant’Ambrogio, infatti, domenica 5 dicembre alle ore 21 si terrà il Concerto dell’Orchestra d’Archi della Riviera dei Fiori con i violini solisti Giovanni Sardo e Valerio Giannarelli in collaborazione con l’Associazione Panta Musicá di Imperia e la Fondazione Gian Maria Oddi di Albenga.
Eseguiranno un programma su musiche di Vivaldi (Concerto in Re Min RV 127 e Concerto in Re RV 565 per 2 Violini e Archi), Corelli (Concerto Grosso in Re Magg n. 4), Mozart (Divertimento n. 136) e Bach (Concerto per 2 Violini e Archi​).
Su tutto torna anche la Fiera De.Co. con le specialità delle associazioni delle frazioni, dei borghi e del porto: un tuffo nelle tradizioni della città vestita a festa per il Santo Patrono aspettando il Natale. L’occasione anche per un altro Break in Alassio all’insegna del gusto, dello shopping e di tanto altro ancora. Inaugurerà lunedì 6 dicembre alle ore 12 in Piazza Matteotti, proprio accanto alla Casetta di Babbo Natale

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: