Politica

Silvestro (Udc-Nuova Rotta) sulla nomina all’Autorità Portuale

“Il Sindaco di Albissola Marina contravviene ai suoi impegni ed è poco trasparente sul tema della designazione comunale di un esperto nell’ambito della terna per la nomina del Presidente dell’Autorità Portuale di Savona. La individuazione della terna da cui verrà individuato il nuovo Presidente dell’Autorità Portuale, non è né un affare privato del Sindaco, né tanto meno un gioco riservato solo per il PD e gli altri partiti, ma bensì è competenza dei singoli territori ed in particolare Albissola Marina non può e non deve subire passivamente l’iniziativa di altri soggetti, come invece sembrerebbe fare fino ad ora” Lo dice il capo gruppo dell’ Udc-Nuova Rotta Luigi Silvestro che continua:Perché affermo che il Sindaco di Albissola Marina non rispetta gli impegni con noi presi ed è poco trasparente?

Cerco di motivare:Intanto premetto che già in data 22 dicembre 2011 come capogruppo Nuova Rotta, ho presentato formale richiesta di discutere in Consiglio Comunale, il tema della modalità da avviare per la designazione, come Comune facente parte del Comitato Portuale, dell’esperto nell’ambito della terna per la nomina del Presidente dell’Autorità Portuale di Savona-Vado .In data 2 febbraio 2012 con prot. N. 1918, ricevo risposta scritta del Sindaco, con la quale sostanzialmente mi viene risposto che: in relazione a mia richiesta di Consiglio Comunale su Autorità portuale, è intenzione dell’amministrazione procedere ad esaminare la questione in sede di conferenza dei capigruppo concordando pienamente con me sulla rilevanza del tema che sarà discusso quando ne saranno maturate le condizioni e che sarà sua cura comunicarmi al più presto la data di tale conferenza dei capigruppo. Sono passati mesi e ora apprendo dai mezzi di comunicazione che i Comuni (compreso Albissola Marina) avrebbero individuato o starebbero per individuare, forse lunedì prossimo in apposita riunione a Savona, il nome da indicare nella “terna” Quindi ecco perché affermo che ad oggi, il Sindaco Vicenzi non ha mantenuto il suo impegno riportato nero su bianco nella sua lettera di risposta del 2 febbraio scorso. Prendo atto che gli impegni e la parola del Sindaco di Albissola Marina hanno un valore tendente praticamente allo zero e che si è preferito non procedere ad una discussione aperta, trasparente e pubblica in consiglio comunale, scegliendo invece la vecchia politica della trattativa opaca e chiusa nelle stanze dei partiti .  Inoltre mi domando perché Albissola Marina non ha scelto una procedura di avvio della individuazione del soggetto da inserire nella “Terna” tramite una procedura di evidenza pubblica e cioè tramite Avviso Pubblico per la presentazione di domanda e curriculum per la nomina del Presidente dell’autorità portuale; le relative candidature sarebbero potute provenire oltre che dai singoli interessati attestanti il possesso di massima e comprovata esperienza nei settori dell’economia dei trasporti e portuale, anche da Organismi di Partecipazione, Ordini Professionali, Associazioni di Categoria, Enti pubblici e privati”. Conclude Silvestro:”Il Sindaco avrebbe potuto dare l’avvio alla ricerca del candidato da indicare per la nomina del nuovo Presidente dell’Autorità Portuale.
La scadenza di mandato dell’attuale Presidente Canavese, cade se non erro nel mese di agosto 2012; si sarebbe quindi potuto iniziare in tempo utile le verifiche da parte degli Enti interessati per rispettare i tempi e i modi imposti dalla procedura, come da me sollecitato nella richiesta del dicembre 2011.
La legge infatti prevede che la Provincia, i Comuni del territorio interessati e la Camera di Commercio dovranno comunicare al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti le proprie designazioni.
A fronte delle domande pervenute di soggetti con le competenze richieste dalla legge, il Sindaco, sentita la Giunta e il Consiglio Comunale, avrebbe potuto individuare con maggiore trasparenza e maggiori garanzie di competenza, il nominativo da trasmettere, contestualmente a quelli segnalati dagli altri Comuni del territorio interessati (Savona, Vado, Bergeggi) e dalla Camera di Commercio, al Ministro dello Sviluppo Economico, che successivamente procederà alla nomina di intesa con il Presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando. Continuo a ritenere che l’individuazione del nominativo da proporre per la carica di Presidente dell’Autorità portuale debba emergere al termine di un confronto pubblico e che non debba rimanere chiusa nelle “segrete stanze” della politica. Credo inoltre fortemente che oltre alla discussione aperta e pubblica in Consiglio sarebbe stato ed è ancora importante avviare procedure pubbliche e trasparenti di individuazione dei canditati all’interno di un sistema trasparente e più ampio possibile.
La designazione finale dovrebbe essere il risultato di una discussione pubblica e dalla presentazione di un programma di sviluppo portuale in armonia con lo sviluppo e le esigenze dei territori ed in particolare di Albissola Marina che già oggi subisce un forte impatto ambientale e sulla viabilità a causa dei traffici portuali. Se si seguisse questa procedura trasparente e pubblica, alla fine la scelta attuata dal Ministro non potrebbe che premiare, oltre il valore e professionalità della persona, una concreta progettualità e volontà di operare per il meglio della realtà portuale, economica, produttiva delle città e del territorio Albissolese e savonese tutto“.

 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: