Cultura e Musica

A Loano “Carmina Burana” di Carl Orff

Domani, a Loano, l’Arena Estiva Giardino del Principe accoglierà il primo spettacolo della rassegna di balletto, promossa dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e organizzata dalla I.So. Theatre con la direzione artistica di Luca Malvicini. Ad inaugurare l’appuntamento con la danza sarà la Compagnia Balletto di Liguria, che alle ore 21.00 interpreterà “Carmina Burana” di Carl Orff. Le coreografie di Carlo Torre, suggestive per il pathos interiore e per il forte impatto visivo, daranno forma alla rappresentazione della vita dell’uomo: creazione, nascita, crescita e morte.

Lo spettacolo si svilupperà in una continua relazione con una struttura metallica posta al centro della scena: ogni cambiamento avverrà all’interno di essa. I tubi sono la parte esterna e formano linee ben definite, determinando l’illusione della forza. I danzatori si muoveranno con maestria ed eleganza, giocando con i vari contrasti, sfruttando la forza della struttura in loro favore, eliminando la vulnerabilità per brevi attimi. Il Balletto di Liguria è una compagnia di danza classica e neo classica riconosciuta giuridicamente dalla regione Liguria, i danzatori si sono formati in accademie come la Scala, Carcano di Milano, Haus Beltrami, e anche a Genova sotto la guida di Carlo Torre. Le coreografie racchiudono in se sia la tecnica che l’espressione corporea ed emozionale, lavorando su danzatori dalle diverse qualità. La compagnia oltre ad avere un cartellone stagionale presso il Teatro Verdi di Genova, si è esibita in importanti festival tra i quali Arena Del Mare con l’orchestra Percorsi Sonori, Omaggio al Maestro Mario Porcile nella sala di gala. Il coreografo e maestro anche lui genovese, Carlo Torre, ha studiato a sua volta in importanti scuole e tra le sue numerose collaborazioni annovera quella con l’Espace Dancer di Montreux, Compagnia Lyria di Giulia Gussago Brescia, Balletto Italiano di Carla Fracci, La Fura dels Baus, Balletto di Roma 80, Raffaele Guerra, Centro coreografico San Calimero a Milano di Aldo Masella, Balletto di Parigi Jannette Jacques.

Lo spettacolo è ad ingresso gratuito.

La stagione di danza proseguirà nel mese di agosto. Il 2 agosto, protagonista sarà il Balletto Russo di Anna Ivanova che presenterà “Don Chisciotte” su musiche di L. Minkus e coreografie di M. Petipa. Le pittoresche scenografie e i costumi ispirati al folklore iberico, renderanno ancor più classico questo balletto tardo-romantico. La Compagnia Almatanz presenterà il 6 agosto lo spettacolo firmato dal coreografo Luigi Martelletta, “Momenti di Tango”, un viaggio tra racconti quotidiani di amori, violenze, amicizie e incontri, scanditi dalle melodie di Astor Piazzolla e Osvaldo Pugliese. Il 14 agosto, tornerà a danzare nel Giardino del Principe l’Ariston Proballet Sanremo, che presenterà la nuova produzione “Queen The Ballet” su musica dei QUEEN e coreografie di Marcello Algeri. Divertimento e seduzione sono la chiave di volta di questo balletto che ha per colonna sonora canzoni e musiche, forse fra le più conosciute al mondo, cantate dall’indimenticabile Freddie Mercury. La rassegna di danza si chiuderà il 28 agosto con “Etnica in danza, il corpo che parla”. Etnica è l’espressione di un solo corpo, tanti linguaggi, tante sonorità, tanti colori, raccolti in uno spettacolo ricco di stili diversi, che si incontrano e si fondono.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: