Cultura e Musica

A Loano lo spettacolo “Da Maxim”

Domani, nell’Arena Estiva Giardino del Principe, prosegue la stagione musicale, promossa dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e organizzato dalla I.So THeatre. Alle ore 21.00, andrà in scena l’ultima produzione dell’Accademia Musico Vocale Ingaunia E. Marcelli, lo spettacolo “Da Maxim”. Lo spettacolo è ambientato a Parigi, nel famosissimo locale “Maxim” pronto per ricevere i suoi ospiti.

Signore agghindate di piume e paillettes fanno il loro ingresso accompagnate da eleganti cavalieri. L’orchestra è già in postazione e il presentatore sig. Oreste Merenda, Patron del Cafè darà il via alla serata. Il concerto, in forma scenica, vedrà quali protagonisti una carrellata di personaggi, che interpreteranno alcuni dei brani più noti dell’ampio repertorio d’operetta. Nel ruolo di “Wanda Miranda in Merenda” ci sarà Marika Colasanto, (soprano), “Gerome Poilù” sarà interpretato da Mattia Pelosi (tenore) e “Oreste Merenda” da Andrea Benfante (comico brillante). Sulla scena ci sarà la grande formazione dell’Accademia Musico Vocale Ingaunia E. Marcelli, composta da un coro di circa 50 elementi e da un’orchestra di 25 musicisti. La direzione della serata sarà affidata ad Anita Frumento, la regia e i testi sono di Andrea Benfante. Le arie eseguite sono tratte dalle operette di Lehar (Fox Trot delle Gigolettes, Romanza della Viljia, Fantasia della Vedova Allegra), Lombardo-Ranzato (Cin Ci La’), Offenbach (Barcarolle), Friml (Canto d’amore Indiano), Benatzy (Al Cavallino Bianco), Ranzato (Fox della Luna).

Vendita e prevendita biglietti
Lollipop dischi – Via Garibaldi 64, Loano – tel. 019.675488 oppure sul sito: www.happyticket.it
Il giorno dello spettacolo, apertura del botteghino, nell’Arena Estiva Giardino del Principe, dalle ore 20.00.
Costo del biglietto: intero € 7,00, ridotto € 5,00 (Biglietto ridotto valido per i minori di 18 anni e maggiori di 70 anni. Bambini sotto 12 anni, ingresso gratuito.) Diritto di prevendita € 1,20
L’ACCADEMIA MUSICO VOCALE INGAUNIA E. MARCELLI nasce nel 1954, dalla volontà e la passione per la musica di una figura di spicco del panorama artistico e culturale ingauno, il maestro Egidio Marcelli, a cui è intitolata. Fin da subito viene costituita da un coro e da un gruppo di strumentisti a fiato, connubio che permette di affrontare e diffondere partiture musicali anche complesse, ottenendo sempre esecuzioni degne di nota. In particolare l’attenzione viene rivolta al repertorio lirico – operistico; pagine immortali di opere di grandi compositori come Verdi, Puccini, Wagner, solo per citarne alcuni, vengono proposte in una serie di concerti che con il passare degli anni consolidano la notorietà “locale” della Musico Vocale. Le esecuzioni, infatti, avevano ed hanno anche l’obiettivo di recuperare la tradizione musicale e popolare che serviva un tempo a portare la musica operistica anche a chi non poteva permettersi di andare a teatro. Con il passare degli anni la realtà dell’Accademia diventa sempre più importante e votata ad un arricchimento della sua compagine, con l’inserimento di cantanti e musicisti spesso diplomati in Conservatorio che trovano proprio nella “E. Marcelli” un punto per affinare le proprie competenze e potersi esprimere in maniera compiuta. La strada tracciata dal Mastro Egidio Marcelli e la sua eredità viene poi raccolta da Maestri di altrettanta valenza culturale e musicale, tra cui il Maestro Paolo Gazzano (strumentista, sopranista e direttore d’orchestra) che ha guidato l’Accademia per una serie di anni, portando la compagine ad affinarsi e crescere da punto di vista musicale e permettendo di far ottenere alla stessa riconoscimenti ed apprezzamenti in ogni città nella quale si esibiva. Da citare anche il breve periodo sotto la guida del Maestro Paolo Vigo, che grazie ad alcuni accorgimenti scenici (in particolare le entrate ad effetto da parte del coro durante i concerti natalizi) ha reso più accattivante e visivamente coinvolgente l’esecuzione per il pubblico. Anche le collaborazioni con cantanti lirici e strumentisti solisti sono degne di nota, sottolineando la validità culturale della proposta offerta: dal soprano Anna Maria Ottazzi, alla soprano Laura Peccenini, dalla giovanissima Marika Colasanto al giovane e già affermato tenore Mattia Pelosi. Proprio Mattia Pelosi rappresenta una certezza per l’Accademia; presto infatti la collaborazione si intensifica perché il tenore diventa oltre che solista anche Maestro del coro e nasce quasi da subito l’idea di creare una scuola gratuita di canto lirico per giovani appassionati di musica. I progetti diventano sempre più ambiziosi; a fine 2010 l’Accademia Musico vocale Ingaunia diventa Associazione di Promozione Sociale, ponendo l’accento sulla vocazione associativa della realtà albenganese, perché il contributo essenziale dei professionisti si coniuga con tutta la passione e la volontà di fare dei non professionisti e di tutti coloro che considerano l’associazione come una seconda casa. L’agosto del 2011 segna un punto di arrivo di tutti gli sforzi profusi: il Gran Concerto tenuto dall’Accademia presso la Piazza San Michele di Albenga con la partecipazione di tre cantanti lirici solisti ha un successo strepitoso. Il Gran Concerto è punto di arrivo ma anche e soprattutto punto di partenza, perché l’Accademia, ora sotto la guida del giovane e preparato Maestro Anita Frumento è pronta a nuovi traguardi e nuove sfide.

 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: