Cronaca

Addio al dottor Sciacero figura di spicco dello sport savonese

Si sono svolti questa mattina nella chiesa dei Salesiani i funerali del dottor Francesco Sciacero, noto radiologo savonese e dirigente della Rari Nantes Savona. Il suo cuore ha ceduto la mattina di lunedì 20 febbraio, all’età di 85 anni, nella sua villa di Via Rusca. Nella chiesa gremita c’era tutta la sua Rari. Quella di ieri, la più “sua”, idealmente capeggiata da capitan Adriano Zunino; quella di oggi al gran completo, in testa l’attuale capitano Federico Mistrangelo, ma anche quella di mezzo con una trafila di grandi personaggi. Incacellabili primattori di un film della più grande Savona pallanuotistica come Andrea Pisano, attuale allenatore, Luca La Cava e Paolo Petronelli.

C’erano poi tutti i suoi ex colleghi e i vecchi compagni d’avventura biancorossa, due su tutti: Claudio Mistrangelo, un uomo chiamato Rari, e Bruno Pisano, che ha attraversato, e continua a farlo, l’intera storia di questa società nata da un’idea e dal lavoro di un altro grande dottore: Giovanni Selis. Francesco, noto a molti come Franco, non si è mai risparmiato nel suo studio radiologico come nella dirigenza della Rari, iniziata a metà degli anni ’70. Nonostante ciò ha sempre avuto la voglia e l’energia di dedicarsi alla sua amata dimora e al suo giardino insieme alla grande compagna di vita, la moglie Carla, con la quale ha cresciuto i tre figli: Tiziana, che continua a condurre lo studio radiologico di via Santa Caterina da Siena insieme al marito Franco Manca, Paola di professione bancaria e Pietro, conosciuto da tutti come “Chicco”, già campione di pallanuoto nella magnifica Rari degli anni ’80 ed attualmente team manager della squadra. Resterà impressa per sempre la figura del Dottore, alto, dal portamento elegante e dai modi gentili, rispettato dai colleghi medici e nelle piscine d’Italia. Sarà ricordato il suo impegno e la sua professionalità nel lavoro, nello sport e nella vita.

Elisa Baglietto

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: