Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀ

Al via “ZENAbyBIKE”, il nuovo servizio di bike sharing a a Genova

È stata presentata la sperimentazione di ZENAbyBIKE, il nuovo servizio genovese di bike sharing station-based, gestito da Genova Parcheggi e completamente rinnovato grazie al finanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico; sono 100, 74 muscolari e 26 a pedalata assistita, le biciclette con cui muoversi in città ed, in particolare, lungo i circa 50 chilometri di percorsi ciclabili. 16, invece, le velostazioni che coprono tutta l’area del centro, da Sampierdarena a Marassi, passando per Caricamento, De Ferrari e le stazioni ferroviarie di Piazza Principe e Brignole, fino alla zona della Foce.

Il servizio funziona in modo semplice e veloce; una volta ritirata la tessera elettronica presso Genova Parcheggi basta passare la card sulla colonnina corrispondente a una bici disponibile per sbloccarla e sganciarla, sfilandola verso destra. La stessa operazione può essere facilmente effettuata tramite smartphone utilizzando l’apposita app BicinCittà; per riconsegnare la bicicletta in una qualsiasi delle 16 stazioni, è sufficiente riagganciare la bici ad una colonnina disponibile. I cicli di manutenzione programmata e gli interventi di riparazione, sia alle bici che alle colonnine, vengono assicurati con regolarità e professionalità dallo staff tecnico di Genova Parcheggi. Con una card o con la app BicinCittà si prende la bici e si parte: i primi 20 minuti sono gratis, mentre il costo per gli spostamenti fino ad un’ora è di 1,50 euro e di 2,50 euro per ogni mezz’ora successiva; per i turisti e un’utenza occasionale, sono disponibili anche tariffe per uno o tre giorni senza limiti di utilizzo nella giornata, riconsegnando la bici al termine dell’uso, e comunque non oltre le ore 24.00 del giorno di prelievo. L’abbonamento annuale a ZENAbyBIKE, fino al 31 marzo 2022, costa soltanto 5 euro, comprensivi di una ricarica di pari importo e dell’assicurazione. Tutte le informazioni sul nuovo servizio ZENAbyBIKE sono disponibili sul sito internet di Genova Parcheggi all’indirizzo https://genovaparcheggi.com/panoramica-bike/ e sul sito web di BicinCittà al link https://www.bicincitta.com/default.aspx.

“Il bike sharing torna a Genova dopo aver superato diversi problemi e questo progetto parte da lontano”, dichiara Matteo Campora, assessore alla mobilità sostenibile del comune di Genova, “e saranno ben cento i mezzi gestiti da Genova Parcheggi che sta ampliando la sua attività. Abbiamo in progetto un bando per ampliare ulteriormente il servizio aumentando le biciclette; i problemi tecnici e quelli di gestione dell’applicazione presenti in passato sono stati risolti. Allo stato attuale vi è maggiore consapevolezza con un aumento delle presenze sulle piste ciclabili ed i turisti chiedono servizi di questo genere; la bicicletta è un mezzo ecologico e sicuro e per questo progetto abbiamo ricevuto fondi ministeriali. Non ho paura di un uso scorretto delle biciclette e delle colonnine anche perchè sono presenti sistemi di vigilanza; speriamo anche nel buonsenso delle persone”.

Stessa soddisfazione da parte di Enrico Musso, coordinatore della mobilità urbana sostenibile :”Il bike sharing è una realtà importante ed abbiamo rilanciato un progetto già diffuso; il servizio può risultare utile per coloro che devono completare un viaggio iniziato con un mezzo pubblico, per i turisti che vengono qui e per coloro che desiderano provare una bicicletta con pedalata assistita prima di acquistarne una. A prescindere dalla pandemia vi è maggiore consapevolezza ecologica e si sviluppano nuovi stili di vita e mobilità; usare la bicicletta permette di evitare assembramenti riducendo i contagi”.

“La collaborazione è iniziata anni fa ed il bike sharing non è una novità”, afferma Santiago Vacca, amministratore unico di Genova Parcheggi, “ma prima avevamo problemi tecnici con l’innesto e lo sgancio delle biciclette. Ricevere risorse dal Ministero ci ha permesso di posizionare un innesto più semplice e facile; grazie all’incremento delle piste ciclabili realizzate dal comune stiamo realizzando un importante progetto. Sono presenti biciclette elettriche e muscolari e l’aspetto gestionale è migliorato; l’offerta alla cittadinanza è sempre più importante e completa. La nostra è una società partecipata al 100% dal comune di Genova e facciamo cosa ci viene chiesto dall’amministrazione; la sosta è la nostra attività principale ma ci è stato chiesto di implementare i nostri servizi tra cui la gestione degli incassi delle multe. Noi stiamo facendo il recupero delle somme per aiutare le persone creando uno sportello che manda l’avviso bonario; questo servizio è stato dato a noi dalla Polizia Locale di Genova ed è stato riscontrato un miglioramento con maggiori sanzioni pagate. La riscossione è importante e deve essere ferma ma non punitiva”.

“Il nuovo servizio ha una maggiore qualità rispetto a quello precedente; siamo presenti in circa cento comuni italiani tra cui Torino, Padova, Pisa e Siena. Avere biciclette di ultima generazione è fondamentale ed abbiamo ampliato i sistemi in realtà come Parma che ha visto anche la presenza di stazioni automatizzate; i risultati sono notevoli ed a Genova siamo presenti da tanti anni con la speranza che questo servizio possa avere successo”, conclude Marco Giuppone di BicinCittà Italia.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: