Cultura e Musica

“Alassio Centolibri”: vince Donatella Di Pietrantonio

È Donatella Di Pietrantonio la vincitrice dell’ edizione 2017 del Premio Letterario Nazionale “Alassio Centolibri – Un Autore per l’Europa”. Ad annunciarlo è Simone Rossi, Assessore alla Cultura del Comune di Alassio: “Scrittrice, dentista pediatrica, autrice del romanzo ‘L’Arminuta’, – 2017, ed. Einaudi – si è aggiudicata, con la sua ultima opera, l’ambita onorificenza alassina, giunta quest’anno alla sua ventitreesima edizione, dopo l’esito delle votazioni espresse dalla giuria di italianisti formata da professori di letteratura italiana di prestigiose Università europee”.

La cerimonia di premiazione dell’opera vincitrice è in programma sabato 2 settembre 2017 alle 21.00 in Piazza Partigiani ad Alassio, in una serata presentata da Gerry Scotti, all’interno, come di consueto, di una due giorni alassina interamente dedicata alla cultura. Come da tradizione, infatti, la sera prima sarà consegnato il premio “Alassio per l’Informazione Culturale”. L’iniziativa, creata, organizzata e promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Alassio e dalla Biblioteca Civica “Renzo Deaglio”, gode del riconoscimento dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero per i beni e le attività culturali, del Ministero per gli affari esteri e della Regione Liguria.

Cinque scrittori finalisti sono stati selezionati dalla Giuria Tecnica del Premio, presieduta dal Dott. Ernesto Ferrero – già Direttore del Salone Internazionale del libro di Torino. Il sesto libro è stato selezionato dai visitatori dello Stand della Città di Alassio al Salone Internazionale del Libro di Torino. I romanzi finalisti, presentati ad Alassio nel corso dell’estate, sono stati: “Da dove la vita è perfetta” di Silvia Avallone (Rizzoli), “Le otto montagne” di Paolo Cognetti (Einaudi), “La città interiore” di Mauro Covacich (La Nave di Teseo), “L’Arminuta” di Donatella Di Pietrantonio (Einaudi), “Amici per paura” di Ferruccio Parazzoli (SEM), “Lo spregio” di Alessandro Zaccuri (Marsilio).

“Anche quest’anno, il Premio ‘Un Autore per l’Europa’ ha portato nella nostra Città i principali protagonisti della scena letteraria nazionale, con un’offerta di grandissima qualità e notevole spessore culturale. Per questa edizione, a nome dell’Amministrazione Comunale, ringraziamo i componenti delle giurie e tutti coloro che hanno contribuito per l’ottima riuscita dell’iniziativa”, aggiunge l’Assessore alla Cultura Simone Rossi.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: