Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀ

Alassio: Ordinanza Generale di Viabilità: dal ’95 ad oggi come è cambiata la città

Istituito un nuovo varco elettronico in Passeggiata Cadorna e nuovi orari di accesso per le ztl. Melgrati e Parrella: le nuove aree di sosta, ma anche le nuove strade, secondo le modalità con cui la città di Alassio è cresciuta e continuerà a crescere, le nuove aree urbanizzate, le nuove zone a traffico limitato o le isole pedonali... Un documento importante che mette ordine nelle innumerevoli varianti apportate durante il naturale cambiamento della città e delle sue esigenze

Si chiama Ordinanza Generale di Viabilità e cosa regolamenta lo dice già il nome. Si tratta di circa 80 pagine nelle quale vengono recepite tutte le variazioni alla viabilità e alla sosta apportate dal 1995 – data dell’ultimo aggiornamento – ad oggi. Per intenderci nel 1995, Piazza Partigiani era ancora adibita a parcheggio e il mercato settimanale era stato appena trasferito in via Pera.

“E’ stato un lavoro ampio e gravoso che ha coinvolto tutto il comando per tutto lo scorso anno – spiega Francesco Parrella, comandante della Polizia Municipale di Alassio – Sono state raccolte tutte le ordinanze, le variazioni alla viabilità e alla sosta – carico e scarico, posti per invalidi, sensi di marcia, zone a traffico limitato, posti auto… – in un unico documento che costituisce e costituirà la base dal quale la città potrà proseguire il suo cammino”.

“Nel tempo – aggiunge Marco Melgrati, Sindaco di Alassio – sulla base di questa ordinanza, sarà recepita l’evoluzione della viabilità cittadina: le nuove aree di sosta, ma anche le nuove strade, secondo le modalità con cui la città di Alassio continuerà a crescere, le nuove aree urbanizzate, le nuove zone a traffico limitato o le isole pedonali… Un documento importante che mette ordine nelle innumerevoli varianti apportate durante il naturale cambiamento della città e delle sue esigenze”.

Nel mettere ordine, però, recepisce anche nuove istanze e riflessioni in merito alle zone a traffico limitato, quelle aree della città che, specialmente durante la bella stagione sono ad alta densità di traffico pedonale.

“Parliamo di Passeggiata Grollero, in primis, di Via Roma e di Passeggiata Cadorna – aggiunge Parrella – che dall’estate 2022 vedrà, all’altezza di Via Piave, l’installazione di un varco elettronico per la sicurezza delle numerosissime persone a ridosso delle spiagge. Anche l’orario di apertura dei varchi  è stato ridotto per il carico e scarico a servizio di fornitori di alberghi e ristoranti dalle 6 alle 10,30, e per gli arrivi e le partenze dei clienti degli alberghi, affinché  possano accedere coi mezzi e caricare o scaricare i bagagli​ alle due fasce 6-11,30 e 15-18 “.

“La necessità di un varco in Passeggiata Cadorna – aggiunge Melgrati – è oggettiva, in virtù dell’altissima presenza di pedoni a ridosso delle spiagge e dei locali, ma anche rispetto allo straordinario intervento di riqualificazione che questa amministrazione intende attuare su tutta la Passeggiata, procedendo, come sempre per lotti”.

“Per quanto attiene gli orari di apertura dei varchi – aggiunge – abbiamo recepito un’istanza ragionevole di Assoristobar, che segnalava come fosse sgradevole per l’utenza pranzare vista mare mentre le auto, passando a passo d’uomo, “condiscono” i piatti con i gas di scarico. Stiamo anche lavorando per mettere a disposizione degli hotel, posti auto decentrati ovviando al problema”.

“Si è infine puntato anche sulla sicurezza perché i varchi elettronici prevedranno il pannello luminoso che darà indicazioni sulla fruibilità dell’accesso secondo gli orari previsti dall’ordinanza”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: