Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀ

Albenga presenta il nuovo piano di sviluppo del marketing turistico 2022-2030

Grande successo per la presentazione di “Cantiere Turismo”, il nuovo piano di Sviluppo Marketing Turistico 2022-2030, un appuntamento dedicato alle recenti attività di promozione attuate per favorire lo sviluppo economico in termini di incremento turistico, ai risultati delle indagini di marketing territoriale portate avanti da SL&A e infine alla progettualità futura per proseguire in maniera coerente ed efficace gli obiettivi prefissati.

“Il turismo è molto importante per Albenga anche perchè, fino a pochi anni fa, la nostra era una città a vocazione agricola ed il turismo ha iniziato a svilupparsi negli anni 70 con la presenza delle seconde case”, dichiara il sindaco Riccardo Tomatis, “senza dimenticare i campeggi. Dopo la chiusura delle caserme presenti in città il turismo ha assunto sempre più importanza facendo conoscere sempre di più Albenga; i grandi eventi sportivi come il Giro d’Italia nel 2015 ed i campionati di ginnastica nel 2016 hanno portato notevoli flussi e quest’anno il turismo legato allo sport è iniziato a febbraio con la gara di mountain bike per concludersi con il rally storico”.

Parole simili da parte di Stefano Landi – SL&A, Destination Manager di Albenga :”Il ruolo della città di Albenga è molto importante anche se la notorietà è calata in seguito alla pandemia; il suo ruolo di primo piano deve però essere riconosciuto all’esterno ma anche dai residenti. Vi è necessità di fare marketing territoriale senza dimenticare il turismo di prossimità che ha permesso di salvare il turismo poichè negli ultimi due anni il 60% degli italiani ha scelto il turismo di prossimità. Quello che abbiamo realizzato per il Comune di Albenga ed insieme ai suoi operatori non è un piano turistico standard, come tanti altri; è un “vestito su misura” che parte dall’analisi approfondita della realtà locale e delle sue potenzialità, per arrivare ad identificare azioni concrete e alla portata effettiva delle risorse del territorio. Non un libro dei sogni irrealizzabili, ma una partitura eseguibile”.

“Per Albenga è importante il turismo di prossimità e la maggioranza dell’offerta ricettiva è extralberghiera”, sottolinea Alice Recchia, “ma è altresì importante il turismo al di fuori della stagione estiva. Abbiamo in cantiere un progetto espansivo per differenziare il prodotto collegandolo alle eccellenze come lo sport e l’enogastronomia ed il marchio emys è in espansione; abbiamo avuto molte presenze dal Piemonte, dalla Lombardia e dal nord Europa legate anche ad eventi come il Palio Storico e Fior d’Albenga. Le strutture rispondono bene alle richieste dei turisti e tra le eccellenze del territorio possiamo trovare la Gallinara e le spiagge”.

“La città di Albenga deve rafforzarsi soprattutto nel settore dell’enogastronomia, della cultura e della storia senza dimenticare la valorizzazione dell’entroterra”, evidenzia la neolaureata Alice Parodi che ha collaborato al progetto, “ed il centro storico albenganese ha un grande potenziale così come Viale Italia ed il lungomare. Occorre analizzare i flussi turistici e fare una comunicazione diversa tra i vari settori ricordando che la città di Albenga è in una posizione strategica”.

“Le DE.CO per le quali ringrazio la consigliera Ilaria Calleri”, afferma Stefano Pezzini, “possono contribuire al rilancio della Piana di Albenga con il settore dell’agriturismo come valore aggiunto. Serve realizzare eventi importanti affinchè l’intera zona sia valorizzata poichè il carciofo e l’asparago sono conosciuti ovunque”.

“Il nome dell’evento rappresenta in modo plastico il lavoro e il dinamismo di un settore attivo e operante nell’economia ingauna con un grande margine di crescita e su cui bisogna continuare a lavorare per guardare sempre più con ottimismo al futuro post Covid; è stata presentata la strategia del nuovo piano marketing turistico territoriale che, a partire dal 2022 attraverso una road-map fitta di scadenze ed obiettivi, vuole accrescere la competitività della Città di Albenga e del suo comprensorio, rispetto ad un mercato turistico in continua evoluzione. Il digital marketing, l’outdoor e la promozione delle nostre eccellenze enogastronomiche oltre al già consolidato turismo balneare e culturale, saranno le nuove prospettive di crescita per un territorio che vuole affermarsi sempre più turistico; ringrazio Stefano Landi e il suo team per l’attività svolta, Alice Parodi, neolaureata alla Bocconi che ha contributo al progetto, la consigliera Ilaria Calleri per il lavoro svolto nella realizzazione delle DE.CO e Stefano Pezzini che, in rappresentanza della Commissione, le  ha presentate, Luca Riolfo che ha illustrato il suo progetto legato all’outdoor nel comprensorio dal titolo “Due zaini ed un camallo”,  la social media manager del Comune Chiara Daurizio, che ha esposto il lavoro svolto durante il 2021, ancora in un contesto difficile per via della pandemia”, conclude il vicesindaco ed assessore al turismo Alberto Passino.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: