Attualità

Albisola Superiore, pubblicata l’asta per il progetto F.A.S.

Il Comune di Albisola ha avviato l’attuazione di un programma di interventi che mira alla valorizzazione dell’area baricentrica della città (zona stazione ferroviaria) ed alla riqualificazione del territorio. Questo programma di interventi (nuovo Palazzo comunale, rifacimento della piazza “archeologica” della Stazione, piste ciclabili e recupero vecchie creuze, completamento passeggiata e condotte di scarico di emergenza) è già stato avviato con la realizzazione delle prime opere.

Il complesso degli interventi pubblici ha un costo di circa 11.000.000,00 di euro, oltre metà dei quali riguardano il nuovo Palazzo comunale. Il progetto F.A.S. (così si chiama il piano degli interventi) è stato finanziato dalla Regione Liguria con un contributo di 4.000.000,00 di euro, il cofinanziamento del Comune è attuato prevalentemente con la dismissione di una proprietà immobiliare dismessa (ex scuole di via San Pietro). Al fine di una migliore valorizzazione della proprietà il Comune ha approvato un progetto a scala edilizia, redatto ed approvato la relativa convenzione e, pertanto, l’acquirente che si aggiudicherà l’asta in corso (scadenza bando 16 ottobre) ha la certezza e possibilità, ferma restando la possibilità di presentare varianti, di attuare un intervento già munito di permesso di costruire. L’intervento prevede la realizzazione di 97 alloggi dei quali il 30 per cento deve essere ceduto ad un prezzo concordato non superiore a 3000,00 euro a metro quadrato; sono previsti posti auto e box ed un ampio parco urbano. L’intervento riguarda una zona centrale del Comune, a circa 250 metri dal mare in area dotata di tutti i servizi. Il complesso degli oneri a carico del soggetto attuatore sono precisati nella convenzione urbanistica. La base d’asta è di 5.250.000,00 euro ed è prevista la realizzazione di una nuova e funzionale palestra. L’intervento di cui trattasi, si caratterizza, innanzitutto, per la demolizione di un gruppo di edifici (ex scuole e bocciodromo); una parte dell’area sulla quale si effettuano le demolizioni è però estranea, anche se confinante, a quella dell’attuazione dell’intervento edilizio. Infatti la predetta porzione dell’area, effettuate le demolizioni, dovrà essere rilasciata al Comune. Immediatamente dopo l’asta in corso, l’Amministrazione procederà alla gara per la realizzazione del Palazzo comunale con la procedura dell’appalto concorso (base d’asta intorno ai 6.000.000,00 di euro). Nell’area immediatamente prospiciente il nuovo Comune, l’Amministrazione intende affidare un ulteriore progetto di opera pubblica relativo al rifacimento della piazza archeologica della Stazione ferroviaria (previsione di affidamento nel giugno 2014) per un importo di circa 1.700.000,00 euro. Il progetto preliminare si caratterizza per l’integrale rifacimento della piazza della stazione e la valorizzazione della fruizione degli scavi romani.

Il complesso degli interventi F.A.S. è sottratto dalle discipline del patto di stabilità per ciò che attiene i pagamenti in quanto la quota di finanziamento regionale è sottratta per legge a tale disciplina e il cofinanziamento comunale deriva da risorse “terze”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: