Cultura e Musica

Altare: Romilda Saggini "donne e confraternite a Savona"

Sabato 31 marzo dalle 15 alle 19 e domenica 1 aprile dalle 16 alle 19 Elena Rosso presenterà ai visitatori del Museo dell’Arte Vetraria Altarese la tecnica della lavorazione a lume alla veneziana. Tecnica applicata già nel Rinascimento a Venezia e poi sviluppata nel XVIII secolo, consiste nel modellare dei semilavorati sotto forma di tubi e bacchette, con diversi diametri e spessori.

Le perle vengono ottenute avvolgendo il vetro sciolto attorno ad un filo di rame o di ferro rivestito di materiale refrattario. Attraverso la modellazione del vetro a cannello si possono creare sculture, figure o gioielli, pendenti, anelli o monili. Sabato 31 marzo, alle ore 17, sarà presentato il libro “Donne e confraternite a Savona. La Consorzia di Nostra Signora della Colonna” di Romilda Saggini. L’autrice, nel suo studio, rivolto in modo particolare al mondo delle confraternite e delle donne nella Savona medievale e moderna, dà edizione di documenti d’archivio savonesi dal XII al XX secolo, che permettono di ricostruire parti sconosciute della storia della città. L’attenzione dell’autrice si concentra in particolare su due confraternite che sono ancora in vita: la Confraternita di San Domenico, oggi Cristo Risorto e la Consorzia, oggi Consorzia di Nostra Signora della Colonna. Ne risulta il primo ponderoso elenco di nomi e cognomi di savonesi, dal ’400 al ’600, che ci svela molti aspetti di natura demografica, prosopografica, economica ed onomastica della storia savonese. Il libro ha il merito di saper diffondere conoscenze strettamente storiche rivolgendosi non solo agli “addetti ai lavori” e porta a conoscenza di fatti e avvenimenti che hanno costituito il tessuto storico della città odierna.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: