Cronaca

Anche un sommozzatore savonese partecipa al recupero della Costa Concordia

Proseguono i lavori di recupero del relitto con la rimozione dell’ultima sezione di roccia dello scoglio incagliato nel lato sinistro del relitto della Costa Concordia naufragata lo scorso 13 gennaio davanti al porto dell’Isola del Giglio. I lavori, per rimuovere quello che era diventato uno dei simboli della tragedia costata la vita a 32 persone (due sono ancora disperse), sono stati portati a termine dei tecnici del consorzio italo-americano Titan Micoperi, incaricato delle operazioni di rimozione della Concordia.

A gestire le difficili operazioni sono appunto la Titan Salvage, società americana specializzata nel recupero delle grandi navi, e la Micoperi, azienda italiana che si occupa della costruzione di piattaforme petrolifere. Anche un savonese, Roberto Pugliano, dipendente da anni dell’azienda italiana, sommozzatore con molti anni di esperienza nell’ambito dei lavori subacquei è stato scelto a far parte dello staff che ha il compito di recuperare il grande relitto. “Sono orgoglioso di fare parte della squadra di sommozzatori che partecipa al recupero della Concordia, non capita infatti tutti i giorni di collaborare ad un progetto così complicato e difficile”, così ha commentato il suo inserimento nel selezionato gruppo di tecnici esperti che ha appunto l’obiettivo di rimuovere lo scafo di questo ormai ex gigante del mare. Roberto Pugliano, da anni opera come sommozzatore , sovente all’estero sulle piattaforme petrolifere come altofondalista a svolgere un lavoro difficile e certamente non privo di pericoli, ha accumulato una grande esperienza nel settore della subacquea professionale che gli ha consentito di fare parte di questo ristretto numero di tecnici presenti all’isola del Giglio. Quando gli impegni di lavoro glielo consentono collabora come docente presso l’Ente di Formazione Ce.S.Co.T. Settore Subacquea Professionale a Savona che da anni organizza e gestisce corsi per Operatori Tecnici Subacquei i cui allievi provengono da tutte le regioni italiane.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: