Please assign a menu to the primary menu location under menu

CULTURA

Andora accoglie Giancarlo Pedote a Porto sotto le Stelle

Ha raccontato in diretta dai social, con un film e un libro la sua esperienza estrema alla prestigiosa competizione Vendée Globe, un giro del mondo che si percorre da soli, senza scalo e senza assistenza che doppia tre capi, Capo di Buona Speranza, Capo Leeuwin, e Capo Horn. Il velista Giancarlo Pedote, sarà protagonista sabato 30 luglio (ore 21.15) di “Porto sotto le stelle” la rassegna di incontri coorganizzata dal Comune di Andora e dall’A.M.A. nell’approdo turistico Marina Resort (molo sottoflutto, Madonna dello scoglio). Intervistato dal giornalista Fabio Colivicchi, Giancarlo Pedote, presenta ad Andora il suo libro L’anima nell’oceano. I miei 80 giorni al Vendée Globe”( Rizzoli editore). Dopo il grande successo di pubblico riscosso da Ruggero Tita, timoniere Oro Olimpico a Tokyo 2020 con la prodiera Caterina Banti, la seconda serata della rassegna si preannuncia altrettanto emozionante perché l’evento racconta l’uomo dietro il velista. Giancarlo Pedote ha una straordinaria capacità comunicativa e ha raccontato il suo giro del mondo attraverso video e dirette emozionanti che hanno conquistato i social. Dall’esperienza è nato un film e il libro di piacevole e coinvolgente lettura. Ne “L’anima nell’oceano” Pedote racconta i suoi 80 giorni in mare, in condizioni durissime, con gli albatros, i venti e le onde come soli compagni di viaggio. Un’esperienza estrema, in cui l’uomo deve confrontarsi con le sue capacità, le sue paure e le sue emozioni, ma anche con la tecnologia, con la resistenza della sua imbarcazione, con la decisione della tattica migliore e la consapevolezza dei rischi. A bordo, con il navigatore, anche solitudine, rabbia, paura. Dentro la narrazione di questo diario di viaggio, il lettore vive il racconto della preparazione, le esperienze biografiche, la ricerca delle motivazioni per affrontare la sfida, il superamento dei momenti di scoraggiamento. Il viaggio in mare diventa così paradigma del viaggio della vita e delle spinte motivazionali da trovare dentro se stessi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: