Cronaca

Autobormida: necessaria intesa tra 18 Comuni

Il Campus universitario di Savona ha ospitato ieri  mattina un incontro di approfondimento tecnico in vista della scelta del tracciato definitivo della bretella autostradale di alta cornice che dovrà collegare il ponente della provincia con l’area alessandrina, attraverso la Valle Bormida. L’incontro, promosso da IPS (Investimenti Produttivi Savonesi), ha segnato l’inizio del confronto con le amministrazioni locali dei territori che saranno attraversati dall’infrastruttura e con gli enti pubblici, Regioni Piemonte e Liguria, Anas, ministero delle Infrastrutture e Trasporti per citarne alcuni che dovranno essere coinvolti nell’elaborazione dell’idea progettuale e nel sostegno alla sua realizzazione.

“Un’opera fondamentale per il potenziamento del sistema logistico e infrastrutturale della nostra provincia – l’ha definita il presidente della Camera di Commercio di Savona, Luciano Pasquale – sulla quale pesa, in questo periodo di crisi economica, l’entità dei costi da sostenere. Per questo si pensa ad un project financing che coinvolga capitali e operatori privati nella realizzazione e gestione dell’autostrada ed anche ad una realizzazione per stralci funzionali, fermo restando l’obiettivo finale che è quello di poter disporre di un’opera compiuta, strategica per lo sviluppo delle attività portuali, industriali e turistiche”.
Sulla necessità di giungere ad un’intesa preliminare sottoscritta da tutti i 18 Comuni savonesi interessati dal tracciato su cui si è concentrato l’interesse dei tecnici (Borghetto – Carcare – Piana Crixia per poi proseguire verso Acqui) ha insistito il presidente di Ips, Carlo Ruggeri. “Abbiamo individuato un ottimo punto di partenza, cioè una soluzione progettuale compatibile con il territorio. Si tratta di condividerla e farla condividere a livello locale, perché Anas e Ministero, senza intese, non saranno disponibili a procedere con ulteriori studi di fattibilità. D’altra parte, se si hanno progetti condivisi, sarà anche più facile trovare dei finanziamenti”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: