Sport

Baseball: la Cairese non riesce a battere la corazzata Ares

Neanche la Cairese riesce ad interrompere l’imbattibilità casalinga dell’Ares Milano, perdendo momentaneamente la sfida per il terzo posto. La differenza in entrambi gli incontri l’ha fatta l’attacco dei milanesi, che per questa stagione hanno ampliato decisamente l’organico acquisendo ben 9 giocatori dal Rajo-Rho, che ha rinunciato al campionato di serie B. Contro un line-up decisamente in giornata e particolarmente a suo agio con i lanciatori biancorossi,  la Cairese non ha affatto sfigurato, commettendo pochi errori in difesa e segnando 7 punti in entrambi gli incontri ma oggettivamente non è riuscita a trovare un’arma efficace contro lo stato di grazia dei battitori avversari.

Nel primo incontro dopo essere andati in passivo di 11 punti, i biancorossi reagiscono con un big inning da 6 punti ma non riescono a dare continuità alla rimonta nelle riprese successive concludendo il match con il punteggio di 15-7. Buona la prova sul monte di Umberto Palizzotto, in attacco bene Bellino, Sechi e Sgro. Il secondo match inizia con un minuto di silenzio in ricordo dell’ex presidente biancorosso Tommaso Gazzilli. I ragazzi di Pearse iniziano bene segnando subito due punti ma gli avversari replicano immediatamente e poi prendono il largo arrivando al parziale di 12-3 al quinto inning. Al sesto la reazione della Cairese con 4 punti ma anche in questo match gli ultimi 3 inning sono chiusi a zero dalla difesa dell’Ares che vince 14-7. Bene Daniele Berretta sul monte, Lomonte e pascoli in attacco. Una Cairese che non ha sfigurato ma che sicuramente non si è presentata all’incontro, difficile e fuori casa, sufficientemente preparata e in condizione. Approccio che il manager Pearse non vuole si ripeta in vista del derby ligure di sabato prossimo, a Sanremo, importante per la classifica ma altrettanto ricco di valore agonistico per l’amicizia e la rivalità che storicamente accomunano le due compagini.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: