Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀ

Bilancio di un rogo annunciato

Vorrei citare, e mi scuso per un paragone che può essere stonato, le parole di Luciano Lama, segretario della Cgil,  il 16 marzo 1978 qualche ora dopo il rapimento di Aldo Moro e l’eccidio della sua scorta: “Non è possibile- disse con voce strozzata- che un minuscolo numero di criminali tenga sotto scacco un intero Paese”. Ora quelle parole che ti rimangono dentro le vorremmo usare per gli incendi dolosi che sono una piaga altrettanto pericolosa. E allora diciamo che non è possibile che un minuscolo numero di criminali, depravati e senza alcuna pietà,  tengano regolarmente sotto scacco ogni maledetta estate una Nazione intera. O forse è possibile se si inizia a pensare che la maggioranza degli incendi dolosi gode di qualche protezione, di qualche occhio che fa finta di non vedere, di qualcuno che, come facendo un investimento, passerà un domani a raccogliere il bottino. Il tutto facilitato da una pubblica opinione che ha la memoria corta per nulla aiutata da una stampa che finita un’emergenza non ne approfondisce le cause. Oggi, per dire si registrano quasi 200 morti per Covid, numero che qualche mese fa ci avrebbe costretto  a rimanere a casa. Oggi una cifra che non fa notizia spiegata dai soliti ed incompetenti esperti che dicono come la  mortalità sia nella norma.  L’incendio di Arnasco passerà presto nel dimenticatoio e sarà inserito poi nei Cold Case ai quali si arriverà dopo che la magistratura aprirà un’inchiesta, con mille testimoni che hanno visto una cosa diversa.   Eppure una ventina di giorni fa, come riportano le cronache, era divampato un primo incendio ad Arnasco domato in un giorno. A nessuno, per caso o per calcolo, non è venuto in mente che ad un tentativo mancato ne sarebbe arrivato un secondo? Questo incendio che ha sfinito i Vigili del Fuoco, i tanti volontari, gli uomini dei Canadair, terrà  la prima pagina ancora un paio di giorni, poi tutto riprenderà come prima. Ma sono convinto che tra qualche settimana, mentre si faranno i conti con i danni , qualcuno passerà all’incasso dando appuntamento alla prossima estate

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: