Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀ

Biodiversità della Liguria al Festival della Scienza

Evento a Palazzo Ducale il 27 ottobre con successivi sopralluoghi sul "campo"

Ritornando sul Festival della Scienza, in corso a Genova dal 20 ottobre al primo novembre, di cui ha già trattato diffusamente la collega Selena Borgna – articoli on line sulle nostre pagine il 18 ed il 24 ottobre –  la Regione Liguria, in qualità di capofila di progetto,  organizza per giovedì 27 ottobre, a partire dalle 9.30, nel contesto dello svolgimento del Festival, nella Sala letture e conversazioni del  Palazzo Ducale, l’evento finale del Progetto Semplice (PS) Probiodiv, un focus sulla valorizzazione economica nell’ambito del Piano strategico sulla biodiversità, Pitem Biodiv’alp.
La principale finalità di Probiodiv va individuata nella valorizzazione dei servizi ecosistemici forniti dalla biodiversità, come elemento di competitività economica dei territori e delle aziende. Particolare attenzione è stata rivolta alle filiere dei pascoli e della zootecnia di montagna ideando strumenti di promozione e dialogo tra consumatori ed aziende quali ad esempio l’etichetta Olè.  L’evento, che prevede i saluti e l’intervento del Vice Presidente della Regione Liguria ed Assessore all’Agricoltura e al Marketing Territoriale,  Alessandro Piana, ha carattere di convegno e di workshop, e vede la partecipazione di tutti i partner coinvolti: Regione Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, e Region Sud e Region Rhone Alps lato francese. “Probiodiv ha dimostrato la sua forza valoriale ed operativa – così si esprime Alessandro Piana – nella promozione di un modello economico sostenibile per le aree rurali tutelandone la biodiversità. Garantire il merito ecosistemico alla filiera si riflette sulla qualità sempre più alta delle produzioni, in una decisa tutela ambientale e in un sempre più importante collegamento tra domanda e offerta, grazie a consumatori sempre più attenti e consapevoli”. La giornata sarà dedicata al confronto e ad un dibattito intorno alle azioni ed ai lavori svolti, con una tavola rotonda di discussione tra tecnici ed esperti coinvolti come soggetti attuatori, pensando anche al futuro,  per la prossima programmazione europea 2021- 28. Quanto proposto nasce infatti nell’ambito della Cooperazione Territoriale Europea, finanziata dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), all’interno del Programma di Finanziamento Interreg- Alcotra Italia-Francia, e del Piano Integrato Tematico (PITEM) Biodiv’Alp. L’evento finale proseguirà il giorno dopo, con visite, da parte dei partecipanti, nella zona dell’imperiese, ai laboratoti dove sono state svolte alcune delle attività di progetto.

Immagine da Facebook

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: