Cronaca

Cairo Montenotte, disco verde alla fase 2 della Filippa

Il progetto di completamento della discarica per rifiuti non pericolosi La Filippa di Cairo Montenotte è stato ritenuto compatibile per l’ambiente a conclusione del procedimento regionale di VIA. A decretarlo è stato il direttore generale del settore Valutazione di Impatto Ambientale della Regione Liguria, Gabriella Minervini, che ha approvato il progetto presentato dalla società Ligure Piemontese Laterizi, vincolandolo al rispetto di alcune prescrizioni specifiche. Tra queste, la “non con testualità” dell’attività di estrazione dell’argilla (materia prima utilizzata da LPL per la produzione dei mattoni) con quella di scavo per la predisposizione della discarica e il rispetto dei parametri quantitativi di alcune tipologie di rifiuti.

 

L’ambizioso  progetto di sistemazione finale dell’area, inoltre, dovrà essere coerente con quanto l’azienda si è impegnata a fare con un recente documento presentato in Regione. Dovranno essere mantenuti percorsi separati tra le varie attività e particolare attenzione dovrà essere prestata alla risistemazione superficiale delle aree della discarica, sia riguardo al profilo vegetazionale, sia per quanto riguarda le specie arboree da impiantare. La Ligure Piemontese Laterizi, in sede di variante al progetto di coltivazione della cava d’argilla, dovrà inoltre produrre tutta una serie di documentazioni tecniche e studiare una nuova viabilità interna.L’approvazione ambientale del progetto di completamento apre ora la strada all’iter in conferenza dei servizi, a conclusione del quale l’Amministrazione Provinciale sarà chiamata a rilasciare l’Autorizzazione Integrata Ambientale.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: